Storia e Cultura

LA TESTA DEL SERPENTE: La Cabala Dietro al Grande Reset, le Bufale del Covid e del Riscaldamento Globale

Un esame approfondito della Testa del Serpente, la cabala che sta dietro il Grande Reset, le bufale del Covid e del Riscaldamento Globale e ogni fonte di profitto da guerra degli ultimi trenta, se non 500 anni, ma soprattutto in Ucraina.

Un articolo di Elizabeth Nickson

Si definiscono con una proliferazione di nomi: gli Olimpi, gli Eletti, i Bilderberg, i 300, i semidei, la Nobiltà Nera, altri stupidi nomi segreti che non devono essere pronunciati. Sono segreti perché il loro intento è malvagio. Praticano l’occulto – stolti e irresponsabili – sono “massoni” del ramo pazzo, un culto che opera interamente nell’oscurità e interamente per se stessi. Sono assetati di potere quanto Hillary Clinton e molto più corrotti di lei o di Biden o del suo terribile figlio. Sono in circolazione da mille anni, facendo risalire le loro linee di sangue fino ai Sumeri e ai Faraoni, e pensano che ciò sia importante.

Vorrei che fosse uno scherzo. Vorrei da morire che questo non fosse vero.

Ciò che sto tentando è di evitare gli abissi della paranoia utilizzando dati del mondo reale e documenti reali, nonché pianificazioni che sono di dominio pubblico e fatti accertati. Sto usando l’esperienza personale per metterla nel mondo reale. Così tanti scrittori in quest’area cadono nell’indimostrabile e, ovviamente, questo è intenzionale, l’ennesima operazione psicologica disgustosa contro gli indifesi e gli innocenti.


LA TESTA DEL SERPENTE: La Cabala Dietro al Grande Reset, le Bufale del Covid e del Riscaldamento Globale News Academy Italia

Sono cresciuta nel quartiere più ricco del Canada, Westmount, e nel vecchio luogo estivo del Canada, o in uno di loro. Eravamo parte di loro e non. Le origini dei miei genitori erano americane, il che era un fattore a nostro sfavore. Entrambi gli antenati arrivarono nel Connecticut nel 1630, quando c’erano solo una manciata di coloni nella River Colony e 375 anni dopo, in qualche modo si ritrovarono.

Ecco quanto era ricco il quartiere: la casa della famiglia del mio secondo compagno di stanza in collegio preferito era un castello di 50.000 piedi quadrati.

Ecco quanto eravamo vicini a MKUltra e Allan Dulles: quella casa, Ravenscrag, fu donata ad Allan Dulles e allo psichiatra Ewan Cameron, dopo che i quattro figli della famiglia morirono nella seconda guerra. Quella casa era il luogo in cui mia madre veniva usata come soggetto sperimentale in MKUltra.

LA TESTA DEL SERPENTE: La Cabala Dietro al Grande Reset, le Bufale del Covid e del Riscaldamento Globale News Academy Italia

Il padre del marito della mia compagna di stanza del collegio preferito gestiva la McConnell Foundation come ente di beneficenza. I McConnell, che possedevano tra le altre cose il Montreal Star, invitarono i Rockefeller, la CIA e l’MKUltra in città, contribuendo al progetto di condurre i primi esperimenti di controllo mentale su soggetti umani non consenzienti, comprese le loro stesse mogli. Anche questo è un fatto accertato, ben documentato.

Ecco la domanda che si pongono tutti. Come sono diventati così crudeli? Come possono giustificarsi questi uomini e donne, i loro eredi, decisi a forzare il Grande Reset, imprigionando tutti in città di 15 minuti, dotati di chip, monitorati e alimentati con stufato chimico? Come hanno fatto i vertici degli operatori sanitari a vedere il Covid per quello che era , come dovevano, e tuttavia hanno accettato i vaccini, sapendo, come ora sappiamo che sapevano, quanto siano pericolosi, quanto siano letali . È impossibile vedere gli ultimi dati sulla disabilità di Edward Dowd , guardare le sue proiezioni di malattia e morte su tutta la linea e non pensare che si tratti di una selezione deliberata. Un altro esempio della loro barbarie, del loro intento omicida.

Ti dirò come. Disprezzano quasi tutti. Sono così ricchi e così privilegiati, e nel caso delle persone tra cui sono cresciuto, un privilegio di lunga data, che vedono gli esseri umani al di fuori della loro cerchia come animali da branco da manipolare. Lo so perché è così che parlano nel profondo del loro mondo e per sei anni senzienti e undici anni d’infanzia, sono stata lì in questo mondo estremamente sociale, una serie di feste che si allungano ogni anno fino all’orizzonte, ascoltando ogni parola, divinando ogni pensiero. I bambini rispecchiavano i loro genitori. Nessun estraneo può entrare in quel mondo, quindi erano al sicuro nell’esprimere il loro disprezzo per gli umani inferiori. C’erano così tante regole da seguire che le persone venivano giudicate dai più piccoli movimenti, atteggiamenti, dal modo in cui camminavi, mangiavi, parlavi. Le maniere squisite necessarie fungevano da recinto. Ci volle un buon decennio per imparare le giuste buone maniere a tavola, che dovevano essere così automatiche da poterle imparare solo nella prima infanzia. Potrebbero individuare gli estranei entro dieci secondi e escluderli immediatamente. Tra di loro parlavano liberamente. Perché era così segreto? Perché l’allevamento era l’argomento principale delle conversazioni informali. Linee di sangue. E l’arte di mantenere quella ricchezza e quel privilegio. E odio. Disprezzo.

Quando me ne sono andata, odiavo il loro sé vizioso e adamantino più di quanto possa dire, e se noi, la mia famiglia, ne facevamo parte, li ho rinnegati. Ho rifiutato tutto.

Dopo la pubblicazione del mio primo libro, mio ​​padre mi regalò il frammento di memorie della mia bis-bisnonna. Ero così traumatizzata da quello che era successo ai miei genitori che ci sono caduta dentro come in un bagno caldo. Penso di averla incontrata, Charlotte Phelps St John, quando era anziana e io avevo quattro anni. Tutto ebbe luogo nel condominio di mia nonna, uno di quegli enormi edifici di pietra echeggianti dove un tempo immagazzinavamo gli anziani benestanti. Lei, la mia bisnonna e la mia prozia erano in visita in città e volevano dare un’occhiata a me, la prima ragazza nata nella famiglia da due generazioni.

Tutto ciò che ti è stato detto sulla fondazione dell’America è una bugia. Soprattutto il ruolo delle donne. Queste quattro donne erano così potenti, così profondamente, profondamente radicate in se stesse e nella loro comprovata virtù, che non ho incontrato un uomo o una donna moderna che si avvicini al loro potere accumulato. Per 350 anni, loro e migliaia di famiglie come loro, comuni, non “di sangue”, avevano costruito città, chiese, scuole e infrastrutture in tutto il continente. Nelle loro città, sapevano quando qualcuno aveva bisogno ed erano lì, faccia a faccia, aiutando, attraverso le loro chiese, i loro club e società. Non è una beneficenza di merda performativa. Proprio di fronte, risolvendo problemi reali, aiutando persone reali, non respingendole verso il “governo”. I genitori e i nonni della mia bis-bisnonna erano stati ufficiali della ferrovia sotterranea e tutta la loro famiglia era una fonte di carità. Da adulto venivi giudicato in base a quel contributo, non in base ai soldi che hai guadagnato. La mia bisnonna aveva fondato il Vancouver General Hospital, un’impresa multimiliardaria oggi, in una tenda con i suoi amici della chiesa. Tutti loro erano capisaldi della cultura, adulti pienamente responsabili. Suo nipote, il mio prozio e sua moglie erano la stessa cosa. Se fossero vivi, non esisterebbe alcuna possibilità che Vancouver diventasse un disgustoso centro di traffico sessuale minorile, riciclaggio di denaro e droga. Abbiamo perso tutto questo. Tutto.

Come?

Ci è stato portato via. Quella forza doveva essere spezzata, e i Fabiani, gli Huxley e HG Wells, per usare nomi che riconoscereste, inventarono il sistema di pensiero che ci spinge verso la guerra. Il pensiero è iniziato prima della Prima Guerra Mondiale ed è fiorito e si è metastatizzato dopo la Seconda Guerra Mondiale, quando l’ottimismo, la creatività e il potere degli Stati Uniti hanno sventolato la loro bandiera. Loro, i Rockefeller, i Bilderberg, Kissinger, la Nobiltà Nera di Venezia, la Banca dei Regolamenti Internazionali, i proprietari della Fed di New York, antiche famiglie europee che detengono il debito americano, e un centinaio di altre, determinate a spezzare la società industriale statunitense, a ridurla ai suoi ex contadini, immiserire la sua popolazione per controllarla. Se l’America fosse cresciuta a partire dagli anni ’50, ciò avrebbe distrutto il loro potere e la loro ricchezza.

E soprattutto odiavano l’ottimismo americano, il suo atteggiamento del tipo “si può fare”, la sua sfrontata fiducia che non si piegava a nessuno.

Hanno ideato tre spinte principali. La prima era quella di distruggere le città trasformandole in un miscuglio di gruppi e razze disparate, tutte in competizione per risorse scarse, che avrebbero consumato nel tempo. Avrebbero infiammato le differenze, ci avrebbero fatti combattere gli uni contro gli altri. La seconda era creare una serie di shock culturali (si pensi al Covid, si pensi agli omicidi) che ci avrebbero infantilizzato, reso deboli e in cerca di conforto. E la terza era distruggere la cultura, le donne e i giovani. Sono state create la violenza insensata, i serial killer, i suicidi di adolescenti, la droga, il rock, la falsa ribellione, tutto prodotto.

Quando sono entrata nella storia della mia famiglia, sono finita nei musei e nelle società storiche dei piccoli paesi vicino a dove vivevano. Poiché erano importanti, veniva raccolto tutto: ritratti, lettere, diari e memorie, ritagli di giornale, oggetti personali e vestiti. Fotografie scattate nel 1840, alcune delle prime, inquietanti e affascinanti. Scatole e scatoloni sepolti negli scantinati. Il mio pro-pro-prozio, nel 1880, aveva scritto un libro di 3.000 pagine sulla loro storia, raccogliendo ancora più testamenti, diari, lettere e così via. Ho esaminato diecimila documenti e più. Questa si chiama ricerca primaria ed è inconfutabile. Ancora una volta, lasciatemelo sottolineare, hanno avuto successo, sì, ma non in modo speciale. C’erano decine di migliaia di famiglie come loro, centinaia. Sono i nostri antenati, i nostri dei domestici, non la festa dei miliardari e di Hollywood. Erano buoni. Le loro città erano pacifiche, le famiglie stabili e i bambini avevano speranza. Ciò che ci governa adesso non va bene. Infatti è antiumano, è il più vile dei mali. È una lucertola che agita la lingua, spietata.

LA TESTA DEL SERPENTE: La Cabala Dietro al Grande Reset, le Bufale del Covid e del Riscaldamento Globale News Academy Italia

I programmi e le idee dietro la distruzione della cultura americana a partire dalla seconda guerra mondiale sono ben documentati. I documenti sono di pubblico dominio. Ti guiderò attraverso la sua storia intellettuale mostrando come hanno deliberatamente creato la stupidità irrazionale che ha avuto luogo nei campus e nelle città. Questo è stato creato . In questo affondano le loro radici i rave cerebrali e i centomila forti riti semi-dionisiaci che si svolgono in tutto il mondo occidentale. Hanno creato questo. Creato deliberatamente per distruggere la possibilità di autodeterminazione degli adulti e di potere individuale.

C’era bisogno di un sostegno intellettuale che li aiutasse a sentirsi superiori e nel fermento tra le due guerre a Bloomsbury e Oxbridge i leader autoproclamati lo trovarono. Aldous Huxley, nipote di Thomas H Huxley, (generalmente chiamato il PR di Darwin), che era un membro della Tavola Rotonda e del gruppo Rhodes, e Arnold Toynbee, capo della divisione di ricerca dell’intelligence britannica durante la prima guerra mondiale, fornirono la gravità. Aldous ha fondato un’organizzazione chiamata Figli del Sole, con altri membri dei bambini della Tavola Rotonda (menzionati nell’articolo della settimana scorsa e sì, “discendenti” di Arthur), come WH Auden, TS Elliot, Julian Huxley, DH Laurence e di certo, HG Wells. Tratto dalle cerimonie pagane dell’antico Egitto e dell’Impero Romano, era un culto dionisiaco che prometteva che nella più piena espressione della tua natura animale e sensuale, le “porte” della “percezione” sarebbero state aperte e avresti potuto avere il potere di Dio. Il paganesimo sembra interessante: tutti i tatuaggi incollati sulle persone dichiarano le loro radici tribali pagane. Fino a quando non ti rendi conto che il pagano richiede il sacrificio umano per “funzionare”. L’Ordine dell’Alba Dorata è ora praticato in tutto il mondo.

Il risultato? Il 25% degli americani è diabolicamente ossessionato. Coloro che sono diabolicamente oppressi? 10-15%. Questo prete/esorcista cattolico spiega perché tutti i demoni sono qui.

LA TESTA DEL SERPENTE: La Cabala Dietro al Grande Reset, le Bufale del Covid e del Riscaldamento Globale News Academy Italia
questa ridicola creatura è una delle madrina della cultura odierna

Hanno coinvolto quella mistica pazza di Helena Blavatsky che ha scritto qualcosa di pazzesco chiamato Isis Unveiled e insieme a Oswald Mosley (il leader fascista del Regno Unito), e poi, naturalmente, il genuinamente malvagio Aleister Crowley, hanno creato con gli Oxbridgiani l’Ordine dell’Alba Dorata. Ora queste persone erano intellettuali. E non so se hai passato del tempo con persone del genere e sei fortunato se non l’hai fatto, francamente. Partecipai a un paio di feste in casa organizzate dalla mia padrona di casa nella canonica di suo marito a Grantham, in Inghilterra, con altre due coppie che si erano conosciute al Trinity College di Cambridge. Queste persone avevano menti che mi colpivano silenziose, così agili, così ben fondate, volteggianti, incredibilmente colte, oltre la ragione. Uno degli uomini, figlio di due famosi esponenti della sinistra americana, divenne capo della politica del partito conservatore, l’altro pubblicò il Telegraph, lo Spectator e divenne il biografo ufficiale della Thatcher. Non solo pensavano di essere superiori; a questo proposito, lo erano. Ma, in questo caso, il loro pensiero non era solo brillante, era cristiano. Tutti a quella festa in casa (tranne me) erano estremamente virtuosi, modesti, aperti, curiosi, gentili, solleciti dei colonialisti in mezzo a loro, nonostante la loro chiara superiorità mentale. E cristiani. Naturalmente lo erano. Eravamo seduti in una canonica fuori da una chiesa del XV secolo. Il rettore, il nostro ospite, era stato il loro curato al Trinity, e la domenica pomeriggio tutti i vescovi venivano a prendere il tè.

Huxley, ecc., erano tutt’altro che umili, devoti o gentili. Erano loro stessi a perseguire la divinità. E questi piccoli stupidi gruppi segreti volevano il potere. Volevano essere adorati. Così hanno inventato un sistema di pensiero in base al quale viviamo oggi. 1984 Le porte della percezione Brave New World , non erano solo romanzi, erano documenti organizzativi di massa. L’hanno chiamata Cospirazione Aperta, Progetti per una Rivoluzione Mondiale. Erano collegati al RIIA, il Royal Institute for International Affairs, una delle tante teste di serpente, che Toynbee diresse per 50 anni. Sono fluiti molti finanziamenti e, alla fine, hanno formato le proprie istituzioni comportamentiste per forzare questa rivoluzione mondiale. Volevano non solo la rivoluzione ma “un cervello unico”. Volevano una “polizia della mente”. E, naturalmente, poiché gli interessi finanziari della Gran Bretagna volevano i benefici finanziari che una tale “rivoluzione” avrebbe portato, i finanziamenti crescevano, crescevano e crescevano. Il potere offerto attira le persone peggiori e anche loro si uniscono alla cabala.

Quindi oggi, la propaganda e la pianificazione provengono dalle nostre istituzioni più prestigiose, principalmente dallo Stanford Research Center a Stanford, dall’Istituto di ricerca sociale dell’Università della Pennsylvania, dalla London School of Economics, dai National Training Laboratories, dall’Hudson Institute, Esalen, l’Istituto Nazionale di Salute Mentale, l’Istituto Nazionale per l’Abuso di Droghe, l’Ufficio di Ricerca Navale. La Fondazione Internazionale per le Alternative di Sviluppo e il Centro Conferenze Esecutivo con sede a Ginevra, Rand, MIT/Sloan, il Centro Avanzato di Scienze Comportamentali a Palo Alto. Da ognuno di essi proviene un quotidiano fragore di propaganda incanalato in ogni settore, ogni associazione, ogni religione, ogni gruppo di immigrati, ogni organizzazione governativa, ogni sindacato, ogni scuola e università. Tutti questi abiti, per i quali è necessario sviluppare incredulità fino al disprezzo, hanno aderito a quanto segue.

LA TESTA DEL SERPENTE: La Cabala Dietro al Grande Reset, le Bufale del Covid e del Riscaldamento Globale News Academy Italia

Aldous Huxley definì il risultato finale “la rivoluzione finale”, “una dittatura senza lacrime”, dove le persone amano la propria servitù. Questo discorso del 1961, qui collegato , affermava che l’obiettivo era quello di creare “una sorta di campo di concentramento indolore per intere società in modo che alle persone, di fatto, venga tolta la libertà… ma… siano distratte da qualsiasi desiderio di ribellarsi attraverso la propaganda o lavaggio del cervello… rafforzato da metodi farmacologici”.

C’è abbastanza chiacchiericcio in questo per indicare che Huxley stava semplicemente descrivendo. Ma all’età di 60 anni, era ormai convinto che lo spopolamento dovesse avvenire e questa, secondo lui, era la strada da percorrere. Al di fuori dell’avvelenamento di massa. O una guerra nucleare.

The Changing Images of Man , il documento fondamentale, è stato scritto da alcuni dei principali intellettuali americani del periodo pre e postbellico. Ha promosso e sostenuto il cambiamento del desiderio dell’umanità di creare, di costruire, verso un progresso industriale verso uno che abbracci lo “spiritualismo”. L’immagine, sosteneva, dell’uomo tecnologico e industriale è obsoleta e deve essere abbandonata.

E così…oggi. Ecco il mio esempio di ciò che è successo nella mia regione. Le persone sono state private degli artigli, private delle unghie, ridotte a uomini e donne ciarlieri senza pensiero critico, ma che lanciano propaganda sentimentale. I miei bisnonni paterni contribuirono a fondare la città di Vancouver, trasferendosi lì quando erano presenti solo 4.000 persone. Nel corso di 100 anni, loro e altre famiglie comuni costruirono la città moderna. Se cadevi, venivi raccolto. Oggi quella città è di proprietà dei cartelli criminali asiatici che riciclano la maggior parte del denaro della droga in America attraverso i suoi casinò e le sue proprietà immobiliari. Pochi veri canadesi che iniziano possono permettersi di acquistare case o condomini, sono tutti di proprietà di truffatori. Senza dubbio carichi di container di bambini scartati si muovono attraverso il nostro porto, il secondo più grande sulla costa occidentale del Nord e del Sud America, diretti ai predatori sessuali (un altro prodotto della cabala) in tutto il continente. La tratta di esseri umani è comune, ci sono schiavi in ​​ogni strada.

E sai di cosa si preoccupa la mia generazione di donne? Alberi. Tempo atmosferico. Sono estremamente insensati e si scatenano come quattordicenni e si vestono come bambini piccoli. Balbettano sull'”ambiente” e ignorano il sacrificio umano vicino a loro. In città la gente muore e defeca per le strade. Ignorato.

Siamo stati programmati per prenderci cura solo di noi stessi. “Le donne pensano troppo agli altri”, “devono imparare ad essere egoiste”. In quel pensiero, siamo caduti tutti. Ci viene detto minuto dopo minuto di forzare i nostri corpi e i nostri volti a diventare dei perfetti ghoul come la futura moglie di Bezos, di comprare vestiti ogni stagione, di interessarci all'”arte” e alla letteratura, di avere una pratica di yoga e meditazione che incoraggi “la pace” ” e quiescenza, fare qualsiasi cosa tranne essere adulti responsabili gli uni degli altri e fare le cose difficili e pericolose.

Chi mente è colpevole quanto chi mente? Cosa hanno provato i tedeschi quando hanno scoperto i forni? Cosa proveranno le generazioni attuali quando dovranno rendere conto degli otto milioni di bambini vittime della tratta ogni anno?

In questo fatto immutabile e orribile, abbiamo un esempio perfetto della devastazione operata dalla cabala.

Elizabeth Nickson ha studiato come reporter presso l’ufficio londinese di Time Magazine. È diventata capo dell’ufficio europeo della rivista LIFE nei suoi ultimi anni di pubblicazione mensile e durante quel periodo ha acquisito i diritti sulle memorie di Nelson Mandela prima che fosse rilasciato da Robben Island. Ha continuato a scrivere per Harper’s Magazine, The Guardian, The Observer, The Independent, Sunday Telegraph, Sunday Times Magazine, The Telegraph, Globe and Mail e National Post. Il suo primo libro The Monkey Puzzle Tree era un’indagine sul programma di controllo mentale MKULTRA della CIA ed è stato pubblicato da Bloomsbury e Knopf Canada. Il suo libro successivo, Eco-Fascists, How Radical Environmentalists Are Destroying Our Natural Heritage, era uno sguardo a come l’ambientalismo, mal praticato, sta distruggendo l’economia e la cultura rurale negli Stati Uniti e in tutto il mondo. È stato pubblicato da Adam Bellow presso Harper Collins US. È membro senior del Frontier Center for Public Policy. fcpp.org


Iscriviti alla Newsletter
Sottoscrivi la newsletter per non perdere i nostri aggiornamenti!

Processing

Mantieni in Vita la Nostra Missione, Sostieni la Libertà di Informazione!

Grazie per essere parte della nostra comunità e per il vostro sostegno continuo. Insieme, possiamo fare la differenza nel fornire informazioni e analisi che aiutino a comprendere meglio il mondo che ci circonda.
  • € *

Rispondi

Pulsante per tornare all'inizio