Storia e Cultura

Sacrificio di bambini per Baal e Moloch: centinaia di vittime e testimoni rompono il silenzio. Guarda il Documentario

Sacrificio di bambini per Baal e Moloch: un antico culto luciferino è ancora attaccato alla nostra terra come un cancro. Centinaia di vittime e testimoni stanno rompendo il silenzio nonostante le minacce da parte dei responsabili.

Indipendentemente l’uno dall’altro, testimoniano la stessa cosa in tutto il mondo: una covata elitaria di serpenti che penetra in tutti i settori essenziali, soprattutto nella magistratura, affinché i crimini rimangano impuniti.

Vittime e testimoni denunciano i crimini più brutali. Per i sopravvissuti esiste un solo modo per fermare queste atrocità: tutti devono conoscerle. Ci chiedono di gridare e di alzare la voce per tutte le persone colpite.

“Hanno profanato il tempio in cui il mio nome è associato a idoli vili e hanno costruito le alture di Baal nella valle di Hinnom, dove hanno sacrificato i loro figli e le loro figlie a Moloch. Con questa abominazione fecero peccare Giuda.”

– Geremia 32:34-35

“Hanno ucciso persone innocenti, anche i loro stessi figli. Li sacrificarono agli dei di Canaan. Hanno sacrificato i loro figli e le loro figlie per ricevere aiuto dagli spiriti e dagli dei.”

-Salmo 106:37

“Poiché hanno fatto ai loro dèi tutto ciò che l’Eterno odia; bruciarono perfino i loro figli e le loro figlie come sacrificio per loro.”

– Deuteronomio 12:31

L’usanza millenaria di sacrificare i bambini a Baal, Moloch e a tutti gli dei luciferini è condannata nella Bibbia ed è praticata ancora oggi.

Molte vittime e testimoni in tutto il mondo stanno rompendo il silenzio su questo oscuro segreto che è rimasto attaccato alla nostra terra come un cancro per migliaia di anni.

Le voci seguenti rivelano un culto del sangue luciferino che pratica il sacrificio di bambini e altre atrocità. Se non li ascoltiamo, se è troppo terribile per noi sentire quello che hanno vissuto gli altri, se non diffondiamo queste grida di aiuto, il sangue innocente di bambini indifesi continuerà a scorrere. Tu che guardi questo film hai una responsabilità.

Guarda il Docufilm

Alcune delle testimonianze

La sopravvissuta Max Lowen:

“E direi che la cosa peggiore per me è stata vedere i bambini sacrificati. Vederli portare e squartare, e vedere tutte queste persone VIP nella stanza. Fanno questi rituali sacrificali per invitare le entità demoniache ad abitare in loro. E sono stato in grado di vedere e sentire anche queste entità. E questo è stato per me… Vedere il male in persona è stato qualcosa che mi perseguita ancora oggi”.

La sopravvissuta Karly Franz:

“Quando il bambino è stato aperto vivo, gli uomini si chinarono su di lui. Sembrava che iniziassero a mangiare le sue viscere e a bere il suo sangue. Quando il bambino morì e le sue urla cessarono, una nebbia nera entrò al centro della stanza, alla stessa distanza in cui il bambino era disteso da me. Io ero ancora a capo del tavolo e gli uomini cominciarono a cantare “Lucifero, Lucifero”. La nebbia nera si ingrandì e apparve un demone. Vidi i suoi occhi rossi e parlò in una lingua estranea con una voce che sembrava un tuono”.

Questa pratica ha origine nel culto di Baal. Baal è solo un nome per Leviathan o Lucifero o Moloch. Si riferiscono tutti alla stessa energia. Il culto di Baal, il più antico culto istituito su questo pianeta, è l’antico precursore del luciferianesimo. Personalmente considero il luciferianesimo semplicemente un culto di Baal formalizzato e altamente organizzato”. ” Essi sono pura oscurità, e questo vuoto spinge il loro desiderio di avere la nostra energia vitale”.

Anche John Todd è un whistleblower della setta di Lucifero. Ha testimoniato di innumerevoli sacrifici umani da parte dei satanisti, e che giá solo ad Halloween ne verrebbero sacrificati a migliaia. Ha raccontato di come i Rothschild avrebbero diretto la setta, e che ne sarebbero i portavoce. Al loro tavolo ci sarebbero 13 sedie, la tredicesima per Lucifero, lui stesso si siederebbe lì. Ha visto tutto con i suoi occhi. John Todd racconta di aver fatto parte del “Consiglio dei 13” e di aver trasmesso ordini politici diretti dei Rothschild a persone politicamente influenti come governatori o senatori che erano nella sua zona. Ha detto che a partire da Woodrow Wilson – compreso – in poi, non c’è mai stato un presidente degli Stati Uniti che non appartenesse al culto di Satana. Noi eleggiamo i presidenti da loro designati. Per esempio, ha detto anche che il Council on Foreign Relations è un braccio di questa setta. Dice che questa setta non ha nulla a che fare con le cose ebraiche, è al 100% occulto druidico.

[Whistleblower: Allertatore civico, segnalatore, informatore. Persona che divulga informazioni importanti per la collettività provenienti da un contesto segreto o riservato di una struttura pubblica o privata. (Anche denunciatore dell’illecito per dovere civico)]

La sopravvissuta Teal Swan:

“…abbiamo partecipato a rituali, compresi rituali in cui venivano uccisi bambini e animali. Gli animali venivano uccisi in una festività media, ma nelle grandi festività che chiamano messe nere (…) dove ci sono fondamentalmente solo persone sataniste, queste congreghe di solito sono composte da 13, (…) quindi di solito sono 13 membri di una congrega satanista, che si riuniscono con altre congreghe nella zona per queste grandi messe nere, come le chiamano loro, e queste hanno luogo in determinati giorni dell’anno. In alcuni casi ho assistito all’uccisione di bambini”. Lei ad esempio, racconta di un rituale in cui una bambina molto piccola venne legata a un grande palo, sollevata su un enorme fuoco e morì sul colpo. I capelli si sciolsero all’istante e la pelle cadde dal corpo a strati: sarebbe una delle cose più crudeli che un essere umano possa mai vedere.

Alex Jones è riuscito a fare riprese come testimone di un rituale di questo tipo davanti a un’enorme statua di Moloch con una videocamera nascosta all’interno del boschetto dei bohemian, rigorosamente transennato. Ai rituali partecipano alti funzionari della politica, dell’economia e dei media. È stata documentata la partecipazione delle seguenti persone: I presidenti degli Stati Unit:i Richard Nixon, Ronald Reagan, Jimmy Carter, George Bush Senior e Junior, Bill Clinton; era presente anche il cancelliere tedesco Helmut Schmidt. Inoltre, Henry Kissinger, Arnold Schwarzenegger e i capi della Standard Oil e della General Electric hanno partecipato a questi incontri.

Testimoni oculari come Cathy O’Brien e Kathy Collins raccontano gli eventi della Bohemian Grove [Bohemiam Grove: detto anche “boschetto dei bohemian”, è un terreno boscoso in California, nascosto al pubblico. Ogni anno vi si incontrano persone dell'”élite statunitense” della politica, dell’economia, dell’arte e dei media e praticano rituali oscuri…]

La sopravvissuta Kathy Collins:

“Molte delle mie esperienze si sono svolte a Presidio in una base dell’esercito americano e nella Bohemian Grove. (…) Fin da piccola sono stata usata per rituali satanici. Ricordo un rito di iniziazione all’età di tre anni in cui fui costretta a bere sangue. (…) E poi un episodio nella Bohemian Grove in cui fui costretta ad assistere all’omicidio rituale di un bambino”. Anche la sopravvissuta Cathy O’Brien testimonia di sacrifici umani nel boschetto del Bohemian Grove.

La Sopravvissuta “Rahel”/Vicki Polin:

Intervistatrice: “E in casa tutti adoravano il diavolo?”.
“Rahel”/Vicki Polin: “Esatto. C’erano dei rituali in cui venivano sacrificati dei bambini e si doveva… – lei lo sa – …dei bebè”.
Intervistatrice: “Quindi lei è testimone del sacrificio?”
“Rahel”/Vicki Polin: “Esatto. Quando ero molto giovane, sono stata costretta a prendervi parte dovendo sacrificare un lattante”.
Intervistatrice: “E qual è lo scopo del sacrificio? Cosa dovrebbe procurargli? Per cosa sacrificano?”
“Rahel”/Vicki Polin: “Il potere”
Intervistatrice: Ah ecco, il potere”

Testimone Russ Dizdar: “Vedremo, prima di tutto è normale, se si guarda all’Antico Testamento, Moloch e i Baal, vogliono un bebè, i bambini. Questo mi è stato spiegato dai satanisti perché è un livello superiore di blasfemia. E per qualche motivo i demoni amano fare questo tipo di danni. Noi vediamo un bambino e automaticamente vogliamo proteggerlo, salvarlo, custodirlo, qualsiasi sia la cosa da fare. Se loro vedono un bambino, se lo mangerebbero vivo, lo distruggerebbero e tormenterebbero. Ecco perché alcuni rituali sono chiamati feste dei demoni o feste sataniche. Più il bambino è giovane – questo è proprio ciò che mi hanno detto gli oscuri sotterranei – più giovane è, meglio è. E non li uccidiamo mai subito. Dilunghiamo la tortura. E perché? Perché dobbiamo aumentare le energie, il terrore, la paura. E poi, a poco a poco, facciamo scorrere un po’ di sangue…”. Racconta di una messa nera in cui tutti iniziarono a cantare e massacrare e sventrare un neonato. Nel mentre, il nonno della vittima recitava una preghiera per Satana. Questa vittima racconta di come i satanisti abbiano recitato la crocifissione di Gesù, appendendo alla croce un uomo che cercava di salvare lei e sua sorella. Bersagliarono lui e le due vittime, con un amasso di parti del corpo sanguinanti di neonati uccisi. Moltissime vittime testimoniano che i satanisti pervertono le usanze e le festività cristiane per pura e mera blasfemia.

L’esperto di occultismo Bill Schnoebelen: “Ci sono gruppi satanici in cui alle madri viene chiesto di sacrificare il proprio figlio a Satana. Può accadere che vengano ritualmente ingravidate proprio a questo scopo”.

Anche il detective Kurt Jackson della polizia di Beaumont conferma questi sacrifici e macelli di bambini. Alcuni di loro vengono fucilati, pugnalati o avvelenati.

L’avvocato Carine Knapen avverte sull’élite satanica e sulla schiavizzazione, lo stupro, la tortura e l’omicidio di bambini e neonati. Sensibilizza le persone su un’importante ricerca sui rituali satanici in cui i bambini vengono uccisi e poi sottoposti all’espianto dei loro organi per essere venduti. “È un business protetto di miliardi di dollari”, dice Knapen. Un centro di consulenza per donne in Germania indica il satanismo come principale sfondo degli abusi rituali. Alla domanda, se nella sua città i bambini subiscono ancora abusi rituali, risponde: “Non lo sospetto, lo so”.

Ray Wyre è un criminologo britannico e assoluto esperto di culti satanici. Ha indagato su molti casi di violenza satanico-rituale e ha anche verificato l’autenticità delle dichiarazioni della sopravvissuta Teresa. Non ha alcun dubbio sul fatto che la donna dica la verità. Raccontò tra le altre cose, di essere stata più volte ingravidata con violenza già in giovane età e che poi i nascituri le venivano strappati e sacrificati ritualmente. Come riporto nel mio primo film sulla setta del sangue. E proprio in questo film sentiamo anche la testimonianza di Paul Bonacci che descrive le esperienze più orribili di abuso rituale che ha subito con i culti satanici in Nebraska. L’avvocato Julianne Densen-Gerber afferma che è impossibile che Paul Bonacci stia mentendo, perché le sue dichiarazioni coincidono con quelle di moltissime altre vittime che hanno parlato degli stessi abusi. Lei è un’esperta di abusi e dice che lui ha descritto nei minimi dettagli rituali satanici di cui non poteva essere a conoscenza senza avervi partecipato.

Anche la sopravvissuta Loretta Smith ha testimoniato, indipendentemente da Paul Bonacci e senza conoscerlo, gli stessi orribili abusi rituali che aveva subito per mano di culti satanici in Nebraska. Sì, fino al sacrificio rituale satanico e al cannibalismo, a cui anche lei fu costretta.

Nonostante le minacce degli aggressori, innumerevoli altri sopravvissuti alla violenza rituale in tutto il mondo continuano a rompere il loro silenzio. In questo nuovo documentario, Lois Sasek riassume molte nuove vittime e testimoni. Nella maggior parte dei casi, le vittime non riescono a sporgere denuncia alla polizia, alla magistratura e alla procura. Nonostante una moltitudine di testimonianze indipendenti, molti degli ambienti più alti sono essi stessi coinvolti in questi crimini e si coprono a vicenda. È quindi indispensabile che queste testimonianze siano indagate da organismi indipendenti. Joy, una sopravvissuta fa appello: “Grida perché i sordi sentano! Grida se ci riesci!”. Guardate anche in altre lingue la versione lunga di “Setta del sangue 2” sul canale di Kla.TV e diffondete ulteriormente queste informazioni scottanti. Seguite l’intero programma su: www.kla.tv/27211


Iscriviti alla Newsletter
Sottoscrivi la newsletter per non perdere i nostri aggiornamenti!

Rispondi

Pulsante per tornare all'inizio