Storia e Cultura

COMETE E DRAGONI. Il Mistero della Cometa 2P/Encke e le Profezie dell’Apocalisse

La cometa conosciuta oggi come 2P/Encke ci visita da almeno gli ultimi 20-30 millenni. Con un breve periodo orbitale di soli 3,3 anni e un ravvicinamento alla Terra ogni 33 anni, mi sono chiesto se il significato di questo numero nella tradizione massonica-ermetica sia in qualche modo collegato a questa cometa. Esistono molte evidenze che collegano questa cometa (e i suoi compagni) a eventi precedenti nel nostro sistema solare e nella mitologia. In questo articolo, Il sito Nobulart presenta per la prima volta (per quanto posso dire) prove che descrivono un incontro catastrofico con la cometa 2P/Encke come descritto nel Libro dell’Apocalisse.

Contenuti

  1. introduzione
  2. Tunguska (1908)
  3. Evento Dryas più giovane (~ 10.500 a.C.)
  4. Drago Cometa di Re Artù (562 d.C.)
  5. La cometa 2P/Encke
  6. Il Drago dell’Apocalisse
  7. Il futuro della Terra si avvicina
  8. Passaggi terrestri 2P/Encke (JPL)
  9. Apocalisse 12
  10. Riferimenti e ulteriori letture

Introduzione

La cometa oggi conosciuta come 2P/Encke ci visita almeno da 20-30 millenni. Con un periodo orbitale di soli 3,3 anni e un avvicinamento ravvicinato ogni 33 anni, devo chiedermi se il significato di questo numero nella tradizione massonico-ermetica sia in qualche modo collegato a questa cometa.

La breve periodicità di 2P/Encke e quella del complesso meteorico di Taurid, statisticamente, le renderebbero gli oggetti vicini alla Terra più probabili ad essere stati regolarmente coinvolti in eventi di collisione o vicinanza precedenti con la Terra e la Luna. Ciò stabilisce ulteriormente che questa cometa è un probabile antagonista dell’ossessione massonica per il catastrofismo .

Ci sono molte prove che collegano questa cometa (e le sue compagne) ad eventi precedenti nel nostro sistema solare e nella mitologia e presenterò qui, per la prima volta (per quanto ne so), la prova che un incontro catastrofico con la cometa 2P/Encke è descritto nel Libro dell’Apocalisse.

Infine, darò un’occhiata a quando il nostro frequente visitatore effettuerà il suo prossimo passaggio ravvicinato alla Terra – un evento che sembra degno di nota in quanto è stato completamente ignorato dai media mainstream. In effetti, i media controllati dall’occulto hanno un record costante nel minimizzare il ruolo dei visitatori più frequenti della Terra nel plasmare il nostro destino.

Tunguska (1908 d.C.)

Comete e draghi 2

L’evento di Tunguska è stata un’esplosione di circa 12 megatoni che si è verificata vicino al fiume Podkamennaya Tunguska nell’Oblast’ di Yeniseysk (ora Krai di Krasnoyarsk), Russia, la mattina del 30 giugno 1908. L’esplosione sopra la scarsamente popolata taiga della Siberia orientale ha spianato circa 80 milioni di alberi su un’area di 2.150 km2 di foresta, e testimonianze oculari suggeriscono che almeno tre persone potrebbero essere morte nell’evento.

Sono state avanzate diverse teorie che propongono un’ alta probabilità che l‘Evento di Tunguska sia stato il risultato di un incontro con la cometa Encke e/o uno dei suoi bolidi compagni (il Complesso Meteorico dei Tauridi).

Nel 1978 l’astronomo ceco Kresak ipotizzò che il bolide che potrebbe aver causato l’Evento di Tunguska potesse avere avuto origine come parte di, o essere un resto, della Cometa Encke. Nel suo articolo, Kresak nota che è possibile accoppiare la posizione relativa della sorgente del bolide a un particolare evento astronomico annuale.

È stato un bolide della cometa Encke a causare l’evento di Tunguska?

Comete e draghi 3

L’oggetto di Tunguska: un frammento della cometa Encke? (1978)

Evento Younger Dryas (~10.500 a.C.)

Esistono prove che circa 12.800 anni fa, una gigantesca cometa frammentata causò esplosioni nell’aria o crateri in tutto l’emisfero settentrionale, depositando materiale fuso nello strato della Younger Dryas boundary (YDB), fondendo parti delle immense calotte di ghiaccio settentrionali che coprivano Canada ed Europa, interrompendo la circolazione di enormi quantità di acqua oceanica nell’Atlantico settentrionale, innescando un raffreddamento climatico durato 1.100 anni (chiamato il Younger Dryas), contribuendo all’estinzione di milioni di animali di grandi dimensioni (megafauna) e causando un significativo declino dei livelli della popolazione umana di circa il 50%.

Questa ipotesi è supportata dalla scoperta che milioni di tonnellate di materiale…

  • si sono fusi a temperature elevate
  • sono presenti in più di 36 siti conosciuti
  • sono presenti in ogni sito attualmente investigato
  • sono diffusi in 16 paesi su 4 continenti
  • si estendono dalla costa della California al Medio Oriente
  • non hanno limiti geografici nella loro distribuzione
  • coprono il 20-25% dell’emisfero settentrionale (mappa sotto)
  • risalgono a circa 12.800 anni fa all’inizio del raffreddamento durante la YD.

Comete e draghi 4

Essendo una visitatrice così frequente della Terra, la cometa di Encke sembrerebbe essere la prima e più probabile sospettata in questo scenario:

“L’incontro della Terra con Encke avrebbe assunto la forma di un’intensa tempesta meteorica durata alcuni giorni, depositando abbastanza polvere nella mesosfera da bloccare la luce solare per un periodo di alcuni anni, insieme a sufficienti bolidi per creare un incendio globale (documentato da Wolbach et al., 2018a, b). Al momento del YDB [Limite del Younger Dryas ], la Cometa Encke si trovava in una posizione unica per causare danni: era quasi nel piano orbitale della Terra mentre intersecava contemporaneamente l’orbita terrestre (articolo presentato). Gli effetti del passaggio attraverso la sua scia sarebbero stati globali.

Sebbene si stimi che Encke avesse un diametro di circa 100 km o più (Napier, 2019), la sua velocità era presumibilmente nell’intervallo di circa 30 km/s; la sua struttura era piccola rispetto ad altre comete vagabonde con diametri molto superiori a quello della Terra, che è di circa 12.756 km. La collisione di Encke con il perimetro meridionale della Laurentide Ice Sheet (LIS), se fosse stata un impatto, avrebbe creato un cratere di profondità sconosciuta nel ghiaccio; se fosse stata un’esplosione in aria, la collisione avrebbe fuso il ghiaccio a una profondità sconosciuta, ma inferiore a quella di un impatto. In entrambi i casi, la collisione ha fuso abbastanza ghiaccio da creare canali di fuga verso est nell’Atlantico del Nord e verso nord-ovest lungo il fiume Mackenzie fino all’Artico.”

L’impatto/l’esplosione aerea della cometa Encke e il confine del Dryas più giovane  (maggio 2023)

Cometa del Drago di Re Artù (562 d.C.)

COMETE E DRAGONI. Il Mistero della Cometa 2P/Encke e le Profezie dell'Apocalisse News Academy Italia
Illustrazione da The Boy’s King Arthur di NCWyeth (1922)

Ora diamo un’occhiata alla cometa del Drago di Re Artù.

Quindi emergono due date per questa cometa, 536 o 562 d.C., con Alan Wilson e Baram Blackett che pensano che quest’ultima data sia corretta. Ci credono perché le date di Arthur sono state spostate di 33 anni indietro. Quindi probabilmente lo era anche quella della cometa.

[nota] Sospetto che queste date non siano state spostate di 33 anni, ma che si riferiscano a due distinti passaggi consecutivi vicino alla Terra della cometa di Encke (che spesso avvengono a 33 anni di distanza).

“Sì, 33, i fastidiosi massoni erano già molto occupati.

Una luce molto brillante illuminò il cielo in Norvegia e scomparve sopra la Gran Bretagna, da qui i norvegesi la chiamarono la cometa della Gran Bretagna. Testimoni riferiscono di averlo visto sopra la Scozia e Carlisle, che è una città vicino al Vallo di Adriano, il muro costruito dai romani per tenere presumibilmente i “selvaggi” scozzesi fuori dall’Inghilterra, dividendo l’isola in due. La cometa è stata vista divisa in tre pezzi nel suo viaggio verso sud-ovest. Un pezzo è andato giù per la Gran Bretagna fino all’estremità meridionale del Galles. Lasciando la distruzione totale sul suo cammino.

Comete e draghi 6

Un incendio bruciò lungo il suo percorso distruttivo per 11 giorni. Le prove di ciò possono essere trovate in diverse fortezze scozzesi che furono vitrificate, trasformate in vetro a causa del fuoco così caldo e intenso. Oltre due milioni di persone morirono. Re Artù sopravvisse e portò le 5.000 persone rimaste in vita nella sua terra in Bretagna per cercare rifugio. Una volta lì, fece inviare un messaggio al Papa per chiedere aiuto. Il Papa rispose che “le pietre non potevano cadere dal cielo perché non ci sono pietre in cielo”, quindi ciò che era stato detto era eresia, e quindi nessun aiuto sarebbe stato fornito. Questo messaggio fu effettivamente scritto nei documenti papali insieme a un ordine di distruggere ogni riferimento a questa cometa! L’ordine fu annullato solo quando anni dopo comete più piccole colpirono Parigi.

“Quindi, se osserviamo la traiettoria, è entrata sopra la Norvegia e ha attraversato la Gran Bretagna da nordest a sudovest. La seconda parte che si è staccata è passata sopra l’Irlanda, che ha preso fuoco ed è registrata nei loro documenti, mentre la terza ha continuato finché non è volata sopra il Brasile, terminando in Bolivia, molto probabilmente nel Lago Titicaca.

Comete e draghi 7

Una prova di ciò sono le rovine di Puma Punka, una struttura megalitica antica che è stata smembrata. Blocchi di diverse tonnellate sono stati lanciati come blocchi di legno da bambini.

Inoltre, questa zona è stata inondata da un’ALLUVIONE DI FANGO! Alcuni stimano 15 piedi di fango. Molto probabilmente proviene dal lago schizzato sul terreno. Documenti boliviani, brasiliani e messicani parlano di questo periodo in cui i raccolti fallirono e gli alberi non crescevano. Anche i picchi montuosi del Messico hanno mostrato segni di glassificazione simile a quanto accaduto in Scozia.

Comete e draghi 8

..in Galles, la cometa era chiamata Dragon Comet. Drago è la combinazione di due parole che in gallese significano “fulmine”. E la prima volta che un drago è apparso su una bandiera? Il Drago Rosso del Galles.

Un’altra nota sorprendente in The History of the Kings of Britain di Geoffrey Monmouth afferma che “la nascita di Artù fu portentosa, poiché fu prefigurata dall’apparizione di una strana ‘stella’ a forma di drago durante il regno di suo padre Utherpendragon”.

Non è interessante? Quindi c’era un drago cometa quando Artù nacque intorno al 500 d.C. e ce n’era un’altra quando Artù era un uomo adulto con lo stesso aspetto. Il primo non ha toccato il punto zero? Ma il secondo sì.”

La cometa del drago di Re Artù del 562 d.C

La cometa 2P/Encke

La cometa di Encke , chiamata anche  cometa Encke , una debole cometa  con il periodo orbitale più breve (circa 3,3 anni) tra tutti quelli conosciuti; fu anche solo la seconda cometa (dopo  quella di Halley ) ad avere stabilito il proprio periodo. La cometa fu osservata per la prima volta nel 1786 dall’astronomo francese  Pierre Méchain . Nel 1819 l’astronomo tedesco  Johann Franz Encke  dedusse che gli avvistamenti di comete apparentemente diverse nel 1786, 1795, 1805 e 1818 erano in realtà apparizioni della stessa cometa e ne calcolavano il breve periodo orbitale. La cometa prese il nome in suo onore, anche se solitamente le comete prendono il nome dai loro scopritori. Encke scoprì anche che il periodo orbitale della cometa diminuiva di circa 2,5 ore ad ogni rivoluzione e dimostrò che questo comportamento non poteva essere spiegato da perturbazioni gravitazionali (lievi cambiamenti in un’orbita) causate dai  pianeti . L’astronomo americano Fred Whipple lo spiegò nel 1950 come l’effetto delle forze del getto prodotte dalla  sublimazione  del ghiaccio d’acqua sulla superficie del nucleo della cometa, in combinazione con la rotazione del nucleo.”

Britannica

Comete e Draghi 9
Comete e Draghi 10
Comete e Draghi 12
Comete e Draghi 14

L’osservazione di Encke secondo cui “ il periodo orbitale della cometa diminuiva di circa 2,5 ore ad ogni rivoluzione ” attirò la mia attenzione. La migliore fonte che ho trovato per confermarlo è stato il database degli oggetti vicini alla Terra del JPL per 2P/Encke. Utilizzando i loro dati , ho tracciato il numero di giorni tra i passaggi vicini alla Terra e ho tracciato l’andamento del risultato.

Comete e Draghi 16

Infatti, il periodo orbitale di 2P/Encke sembra ridursi di circa 2,38 ore per orbita (secondo i dati di osservazione e previsione del JPL ).

Facendo regredire questa tendenza per più di diciannove secoli, fino al 95 d.C., si scopre che l’attuale periodo orbitale di 1.204 giorni di 2P/Encke sarebbe stato di 1.260 giorni a quel tempo. Perché il 95 d.C.? Perché è allora che fu scritto il Libro dell’Apocalisse…

Il Drago dell’Apocalisse

Sembrerebbe che il capitolo 12 dell’Apocalisse descriva una serie di eventi catastrofici che hanno coinvolto la Cometa di Encke e un possibile evento solare. La prova più forte a sostegno di ciò è la menzione specifica di tre periodi di 1.260 giorni nell’Apocalisse. Al momento in cui fu scritto il libro, il periodo orbitale di Encke sarebbe stato di circa 1.260,7 giorni.

“La  Donna dell’Apocalisse  (o  donna vestita di sole ,  greco :  γυνὴ περιβεβλημένη τὸν ἥλιον ,  romanizzato :  gynē peribeblēmenē ton hēlion ;  Mulier amicta sole ) è una figura descritta nel  capitolo 12  del  Libro dell’Apocalisse. Rivelazione  (scritta intorno al 95 d.C. ) .

La donna dà alla luce un figlio maschio che viene minacciato da un  drago , identificato come il  Diavolo  e  Satana , che intende divorare il bambino appena nato. [1]  Quando il bambino viene portato in cielo, la donna fugge su ali d’aquila nel deserto in un “palazzo preparato” per 1.260 giorni . Ciò porta a una “ Guerra in cielo ” in cui gli angeli scacciano il drago. Il drago attacca la donna, ma la donna fugge sulle sue ali per “un tempo, dei tempi e un tempo e mezzo” cioè 1.260 giorni (la durata di ciascuno dei tre periodi). Il drago poi la attacca nuovamente con un getto d’acqua dalla bocca, che viene successivamente inghiottito dalla terra. [2] Frustrato, il drago inizia la guerra contro “il resto del suo seme”, identificato come i giusti seguaci di Cristo.”

Wikipedia

Il grande drago rosso, sospetto, era una sostanziale meteora Tauride accompagnata da diversi frammenti più piccoli che entravano nell’atmosfera terrestre. Sembrerebbe che ciò sia avvenuto in tre occasioni successive, a distanza di 1.260 giorni l’una dall’altra, provocando alternativamente devastazioni dovute a inondazioni e incendi, e in ogni caso accompagnato dall’apparizione della “donna vestita di sole” – la cometa 2P/Encke – con la sua “due ali” che descrivono le due code della cometa.

Comete e Draghi 17
Comete e Draghi 18

Il futuro della Terra si avvicina

Tutti i dati effemeridi disponibili per 2P/Encke indicano che passerà vicino alla Terra l’11 luglio 2030 almeno quanto il 28 ottobre 1908 (poco dopo l’evento di Tunguska).

I calcoli del JPL mostrano una distanza minima di 0,27666 au nel 1908 e una distanza minima di 0,27434 au nel luglio 2030. I dati di Sky Live (grafico sotto) sono in accordo con i calcoli del JPL.

I calcoli delle effemeridi di Celestia lo collocano a 0,27082 au in quel periodo. L’immagine sotto (a sinistra) illustra l’incontro del 1908 rispetto a quello imminente del 2030 (a destra).

Basandosi solo su questo, probabilmente dovremmo tenere d’occhio questa cometa nei mesi precedenti a quel momento.

Comete e Draghi 19
Comete e Draghi 21
Comete e Draghi 23

00:07 | 00:16

2P/Encke è la minaccia a cui si stanno preparando le élite occulte? Lo metto in cima alla lista…

2P/Encke si avvicina alla Terra

DATADISTANZA (AU)GIORNI TRA I PASSAGGIORBITE TRA I PASSAGGIPERIODO ORBITALE MEDIO
19/06/19080,264841.2401.031.203,9
30/10/19140,251842.3241.931.204,1
14/07/19310,339271.2421.031.205,8
16/11/19370,291392.3171.921.206,8
17/05/19410,498398120,671.211,9
21/10/19470,405022.3481,951.204,1
13/07/19640,334496540,541.211,1
02/12/19700,428152.3331,941.202,6
14/06/19740.360091.2521.041.203,8
28/10/19800,276662.3281.931.206,2
04/07/19970.190234.0713.381.204,4
2003/11/170,260791.9601.631.202,5
2013/10/170,477843.6223.011.203,3
2030/07/110,274343.0882.561.206,3
26/11/20360,376132.3301,941.201,0
2040/06/150,342351.2541.041.205,8
2063/07/070,194552.0601.711.204,7
2069/11/180,269062.3261.931.205,2
2096/07/150,334311.2511.041.202,9
2112/10/310,245652.3171.921.206,8
2129/07/140,256291.2491.041.201,0
2135/11/200,273422.3201.931.202,1
2145/10/280.330171.8571.541.205,8
2178/11/060,188382.3201.931.202,1
2195/07/170,287191.2291.021.204,9

Fonte: JPL

Apocalisse 12 KJV

  1. E apparve un grande prodigio nel cielo; una donna vestita di sole, con la luna sotto i suoi piedi, e sul suo capo una corona di dodici stelle .
  2. E lei, essendo incinta, piangeva, era in travaglio e soffriva per il parto.
  3. E apparve un’altra meraviglia nel cielo; ed ecco un gran dragone rosso , avente sette teste e dieci corna , e sette corone sulle sue teste.
  4. la sua coda trascinava la terza parte delle stelle del cielo e le precipitava sulla terra ; e il drago si fermò davanti alla donna che stava per partorire, per divorare il suo bambino appena nato.
  5. Ed ella partorì un figlio maschio, destinato a governare tutte le nazioni con una scetta di ferro; e suo figlio fu rapito verso Dio e verso il suo trono.
  6. E la donna fuggì nel deserto, dove ha un luogo preparato da Dio, affinché ivi la nutrissero per milleduecentosessanta giorni .
  7. E ci fu guerra in cielo: Michele e i suoi angeli combatterono contro il drago; e il drago combatté e i suoi angeli,
  8. E non prevalse; né fu più trovato il loro posto in cielo.
  9. E il gran dragone, il serpente antico, chiamato diavolo e Satana , che inganna il mondo intero , fu scacciato: fu scacciato sulla terra e con lui furono scacciati i suoi angeli .
  10. E udii una voce forte che diceva nel cielo: Ora è venuta la salvezza, la forza, il regno del nostro Dio e la potenza del suo Cristo; poiché è stato abbattuto l’accusatore dei nostri fratelli, che li accusava davanti al nostro Dio giorno e notte.
  11. Ed essi lo vinsero mediante il sangue dell’Agnello e mediante la parola della loro testimonianza; e non amarono la loro vita fino alla morte.
  12. Rallegratevi dunque, o cieli, e voi che abitate in essi. Guai agli abitanti della terra e del mare! poiché il diavolo è disceso a voi, pieno di ira grande, perché sa di avere solo poco tempo .
  13. E quando il dragone si vide gettato sulla terra, perseguitò la donna che aveva partorito il figlio maschio.
  14. E alla donna furono date due ali di una grande aquila , affinché potesse volare nel deserto, nel suo luogo, dove viene nutrita per un tempo, dei tempi e la metà di un tempo , lontano dalla faccia del serpente.
  15. il serpente gettò dalla sua bocca acqua come un fiume, dietro alla donna, per farla travolgere dalle acque.
  16. E la terra aiutò la donna, e la terra aprì la sua bocca e inghiottì il fiume che il dragone aveva gettato dalla sua bocca .
  17. E il dragone si adirò contro la donna, e andò a far guerra al rimanente della sua posterità, che osserva i comandamenti di Dio e ha la testimonianza di Gesù Cristo.

Riferimenti e ulteriori letture

  1. L’oggetto di Tunguska: un frammento della cometa Encke? (1978) – harvard.edu/…/1978BAICz..29..129K
  2. Sulla possibile relazione tra il bolide di Tunguska e la cometa Encke (1998) – sciencedirect.com/…/S0032063397000056
  3. Catastrofismo coerente (1994) – sciencedirect.com/…/0083665694900027
  4. L’ipotesi dell’impatto del Younger Dryas: revisione delle prove dell’impatto (2021) – sciencedirect.com/…/S0012825221001781
  5. Prodotti di fusione da impatto ad altissima temperatura
    come prova di esplosioni aeree cosmiche e
    impatti 12.900 anni fa – https://cometersearchgroup.org/wp-content/uploads/2016/09/PNAS-2012-Bunch-E1903-12.pdf
  6. Re Artù e la cometa – https://calalus.blogspot.com/2021/08/king-arthur-and-comet.html
  7. Re Artù e la cometa: cosa accadde realmente nel VI secolo? – https://aslanhub.com/2019/11/king-arthur-and-the-comet/
  8. Draghi-cometa rumeni e Draco di Uther – https://mistshadows.blogspot.com/…/romanian-comet-dragons-and-uthers-draco.html
  9. La cometa del 562 d.C. – https://self-realisation.com/uncategorized/the-comet-of-562-ad/
  10. La cometa del 562 d.C. – http://falsificationofhistory.co.uk/false-history/the-comet-of-562-ad/
  11. Le prove della cometa del 562 d.C. che colpì la Gran Bretagna rivelano un insediamento perduto da tempo in Galles – https://treasure1.tripod.com/settlement.html
  12. Gervasio e la Luna a giugno – https://clasmerdin.blogspot.com/2016/06/
  13. 2P/Encke – cometography.com/pcomets/002p.html
  14. Cometa Encke (P2/Encke) –  https://theskylive.com/encke-info


Iscriviti alla Newsletter
Sottoscrivi la newsletter per non perdere i nostri aggiornamenti!

Processing

Mantieni in Vita la Nostra Missione, Sostieni la Libertà di Informazione!

Grazie per essere parte della nostra comunità e per il vostro sostegno continuo. Insieme, possiamo fare la differenza nel fornire informazioni e analisi che aiutino a comprendere meglio il mondo che ci circonda.
  • € *

Rispondi

Pulsante per tornare all'inizio