Storia e Cultura

Analisi dell’Agenda Egemonica. La Nuova Normalità è la Stessa Vecchia Normalità: Sei Sempre il Nemico Interno

Oggi stiamo assistendo alla manipolazione della popolazione perchè accetti una “nuova normalità” basata sulla narrativa dell’emergenza climatica, restrizioni sui movimenti e sui viaggi, denaro digitale programmabile, “preparazione alla pandemia” per gentile concessione del tirannico trattato pandemico dell’Organizzazione Mondiale della Sanità. , intelligenza artificiale irresponsabile e “cibo” sintetico.

Che si tratti di una “transizione alimentare”, di una “transizione energetica”, di città in 15 minuti o di qualche altro termine dal suono benevolo, tutto ciò deve essere determinato da un’élite sovranazionale di “stakeholder” con la gente comune messa da parte nel processo. Un’agenda antidemocratica progettata per porre restrizioni alla libertà individuale, segnando un drammatico passaggio verso l’autoritarismo.

Negli anni ’80, per contribuire a legittimare l’agenda della globalizzazione neoliberista di deregolamentazione-privatizzazione, il governo e i media hanno istigato un attacco ideologico, sottolineando il primato della “libera impresa”, dei diritti e delle responsabilità individuali e sottolineando un allontanamento dal ruolo dello Stato, del commercio e dei sindacati della collettività nella società.

Attualmente stiamo assistendo a un altro cambiamento ideologico:

Si dice che i diritti e le libertà individuali minino i bisogni più ampi della società e del pianeta – in una netta inversione di rotta – si dice ora che la libertà personale rappresenti una minaccia per la sicurezza nazionale, la salute pubblica o il clima.

Come negli anni ’80, questo messaggio è guidato da un impulso economico. Questa volta, il progetto neoliberista sta crollando.

Nel Regno Unito,  la povertà è in aumento  in due terzi delle comunità, le banche alimentari sono ormai una parte necessaria della  vita di milioni  di persone e  il tenore di vita  sta crollando. In effetti, le famiglie più povere stanno  subendo un crollo “spaventoso” del tenore di vita , che si traduce in una povertà che cambia e limita la vita.

Negli Stati Uniti, circa  30 milioni  di persone a basso reddito sono sull’orlo del “precipizio della fame” poiché una parte della loro assistenza alimentare federale viene portata via. (In Italia viene eliminato il RDC, ndr:)

Nel 2021, si stima che  negli Stati Uniti un bambino su otto  soffrisse la fame. Negli Stati Uniti le piccole imprese stanno dichiarando fallimento a un ritmo record .

Il capo economista della Banca d’Inghilterra, Huw Pill, afferma che le persone dovrebbero  “accettare” di essere più povere .  Questa affermazione è simile alla  risposta di Rob Kapito , co-fondatore della più grande società di gestione patrimoniale del mondo, BlackRock. Nel 2022, l’inimmaginabilmente ricco e titolato Kapito ha affermato che una generazione “molto titolata” di persone (lavoratrici ordinarie) che non hanno mai dovuto sacrificarsi avrebbe presto dovuto affrontare la crisi e la povertà per la prima volta nella loro vita.

Mentre nel mondo privilegiato di Kapito e in quello delle grandi   aziende produttrici di armi, energia, prodotti farmaceutici e alimentari, i cui proprietari mega-ricchi continuano a racimolare enormi profitti, prevale il normale business, Kapito e Pill dicono alla gente comune di abituarsi alla povertà e  alla ”  nuova  normalità   come se fossimo “tutti nella stessa situazione” – miliardari e classe operaia allo stesso modo. Usano convenientemente il Covid e la situazione in Ucraina come copertura per il collasso del neoliberismo.

Ma questo fa parte dell’agenda egemonica che cerca di garantire che la visione del mondo dell’establishment diventi la norma culturale accettata. E chiunque metta in discussione questa visione del mondo – che si tratti, ad esempio, di mettere in discussione l’allarmismo climatico, la “nuova normalità”, la natura della crisi economica, la narrativa mainstream sul COVID o la posizione ufficiale su Ucraina e Russia – è considerato un diffusore della disinformazione e del “nemico interno”.

Sebbene il termine “nemico interno” sia stato reso popolare da Margaret Thatcher durante lo sciopero dei minatori del 1984-85 per descrivere i minatori in sciopero, è un concetto con cui i governanti britannici hanno considerato i movimenti di protesta e le rivolte nel corso dei secoli. Dalla rivolta dei contadini del 1381 ai livellatori e agli zappatori del XVII secolo  , è un concetto associato a chiunque o a qualsiasi gruppo che sfida l’ordine sociale esistente e gli interessi della classe dominante.

John Ball, un prete radicale, si rivolse ai ribelli della rivolta dei contadini con le seguenti parole:

“Buoni amici, le cose non possono andare bene in Inghilterra finché tutte le cose non saranno tenute in comune; quando non ci saranno né vassalli né signori; quando i signori non saranno più i nostri padroni.

La rivolta fu repressa. John Ball fu catturato e impiccato, sventrato e squartato. Parte della storia intrisa di sangue della classe dirigente britannica.

Più tardi, il movimento dei Diggers del XVII secolo volle creare piccole comunità rurali egualitarie e coltivazioni su terreni comuni che erano stati privatizzati mediante recinzioni.

La canzone del 1975 “The world Turned Upside Down” di Leon Rosselson commemora i Diggers. I suoi testi descrivono gli obiettivi e la difficile situazione del movimento. Nelle parole di Rosselson, i Diggers furono espropriati tramite furto e omicidio, ma rivendicarono ciò che era loro solo per essere violentemente repressi.

La non conformità al COVID è ora etichettata come la principale “minaccia terroristica”

Non sorprende quindi che, negli anni ’80, Margaret Thatcher abbia utilizzato la macchina statale per sconfiggere il sindacato più potente del paese e le truppe d’assalto del movimento operaio, l’Unione Nazionale dei Minatori – “il nemico interno”. Aveva bisogno di farlo per aprire le porte affinché il capitale potesse trarre profitto dalla successiva deindustrializzazione di gran parte del Regno Unito e dallo smantellamento di gran parte dello stato sociale.

E il risultato?

Un’economia svuotata e  gonfia di debiti, la distruzione del tessuto sociale di intere comunità e il grande schema finanziario Ponzi – il “miracolo” della finanza deregolamentata  – che ora vacilla sull’orlo del collasso, guidando artisti del calibro di Kapito e Pill dire al pubblico di prepararsi a diventare povero.

E ora, nel 2023, l’ultima versione del “nemico interno” diffonde “disinformazione” – tutto ciò che sfida la narrativa ufficiale tra stato e aziende. Quindi, questa volta, uno degli obiettivi è avere un Internet completamente controllato (censurato) 1234.

Ad esempio, il Comando delle operazioni speciali degli Stati Uniti (USSOCOM) ha recentemente assegnato ad Accrete un contratto per Argus per rilevare le minacce di disinformazione provenienti dai social media. Argus è un software di intelligenza artificiale che analizza i dati dei social media per prevedere le narrazioni emergenti e generare rapporti di intelligence in modo rapido e su vasta scala per aiutare a neutralizzare le minacce virali di disinformazione.

Accrete AI  è un’azienda leader nel settore dell’intelligenza artificiale aziendale a duplice uso. Ha distribuito il suo software AI Argus per il rilevamento delle minacce open source con il  Dipartimento della Difesa degli Stati Uniti nel 2022 .

In un recente comunicato stampa, Prashant Bhuyan, fondatore e CEO di Accrete, si vanta:

“I social media sono ampiamente riconosciuti come un ambiente non regolamentato in cui gli avversari sfruttano abitualmente le vulnerabilità del ragionamento e manipolano il comportamento attraverso la diffusione intenzionale di disinformazione. L’USSOCOM è in prima linea nel riconoscere la necessità fondamentale di identificare e prevedere analiticamente le narrazioni sui social media in una fase embrionale prima che tali narrazioni si evolvano e guadagnino terreno. Accrete è orgogliosa di sostenere la missione di USSOCOM”.

‍Si tratta di prevedere il pensiero sbagliato sui social media. Ma il controllo su Internet è solo parte di un programma più ampio di dominio dell’establishment, sorveglianza e gestione della protesta e del dissenso.

Il recente articolo online ” Come il governo utilizza la sorveglianza per mettere a tacere i suoi critici ” rileva che, in un dato giorno, la persona media negli Stati Uniti viene  monitorata, spiata e tracciata in più di 20 modi diversi .

Gli autori dell’articolo ci chiedono di considerare alcuni dei modi in cui  il governo degli Stati Uniti sta utilizzando come arma le proprie tecnologie di sorveglianza per segnalare i cittadini come una minaccia alla sicurezza nazionale , indipendentemente dal fatto che abbiano fatto o meno qualcosa di sbagliato, dal segnalare i cittadini come un pericolo in base ai loro sentimenti , telefonate e movimenti delle loro attività di spesa, attività sui social media, opinioni politiche e corrispondenza.

L’élite ha stabilito che la minaccia esistenziale sei tu. L’articolo ” Costi della guerra: Peterloo “, scritto da Aly Renwick, membro dei Veterani per la Pace del Regno Unito, descrive in dettaglio la storia della brutale repressione dei manifestanti da parte dei governanti britannici. Inoltre elimina ogni idea che alcuni possano avere di un’attuale élite dominante benigna con tendenze democratiche. Il leopardo non ha cambiato le sue macchie.

Come abbiamo visto durante il COVID, l’idea è che i diritti conquistati con fatica debbano essere ridotti, che la libertà di associazione sia sconsiderata, che la libertà di pensiero sia pericolosa, che il dissenso debba essere represso, che la scienza imparziale sia una minaccia e che la libertà di parola sia mortale. Il governo è “la verità”, Fauci (o qualche figura simile) è “la scienza” e la censura è per il vostro bene.

Niente di tutto ciò era giustificato. Ciò inizia ad avere senso solo se consideriamo le restrizioni COVID come un tentativo di affrontare una crisi economica chiudendo l’economia globale sotto la copertura di una crisi sanitaria pubblica (vedi gli articoli online ‘Che cos’era realmente il Covid ? -Crisi del debito globale da trilioni di dollari ” e ” Italia 2020: Inside Covid’s Ground Zero ” che delineano come le politiche COVID possano essere spiegate da fattori economici e non da preoccupazioni sanitarie).

La crisi economica sta rendendo molte persone più povere, quindi devono essere controllate, monitorate e sottomesse.

Le transizioni menzionate all’inizio di questo articolo insieme all’agenda di sorveglianza (nota insieme come il “Grande Reset”) stanno subendo un’accelerazione in questo momento di crisi economica in cui innumerevoli milioni di persone in tutto l’Occidente si stanno impoverendo. Il  collasso del sistema finanziario  sta provocando una crisi globale interconnessa di debito, inflazione e “austerità” e il più grande trasferimento di ricchezza ai ricchi della storia.

Di conseguenza, i poteri forti temono che le masse possano ancora una volta impugnare i forconi e ribellarsi. Sono fermamente convinti che i contadini debbano conoscere il loro posto.

Ma la fiamma della protesta e del dissenso dei secoli passati continua ad ispirare e ardere intensamente. Quindi, con questo in mente, terminiamo con il testo di Leon Rosselson in riferimento al movimento Diggers (la versione della canzone di Billy Bragg può essere trovata su  YouTube ):

Nel sedici quarantanove
A St. George’s Hill
Una banda cenciosa che chiamavano i Diggers
Venne a mostrare la volontà del popolo
Sfidarono i proprietari terrieri
Sfidarono le leggi
Erano i diseredati che reclamavano ciò che era loro

Veniamo in pace, dicevano,
Per scavare e seminare
Veniamo per lavorare le terre in comune
E per far crescere i terreni abbandonati
Questa terra divisa
La renderemo integra
Così sarà
Un tesoro comune per tutti

Il peccato della proprietà
Noi disdegniamo
Nessun uomo ha il diritto di comprare e vendere
la terra per guadagno privato
Con furto e omicidio
Hanno preso la terra
Ora ovunque le mura
spuntano al loro comando

Fanno le leggi
Per incatenarci bene
Il clero ci abbaglia con il paradiso
Oppure ci condannano all’inferno
Non adoreremo
Il Dio che servono
Il Dio dell’avidità che nutre i ricchi
Mentre i poveri muoiono di fame

Lavoriamo, mangiamo insieme
Non abbiamo bisogno di spade
Non ci inchineremo ai padroni
né pagheremo l’affitto ai signori
Siamo uomini liberi
Anche se siamo poveri
Voi scavatori difendete tutti la gloria
Alzatevi adesso

Dai possidenti
arrivarono gli ordini
mandarono mercenari e soldati
per spazzare via le pretese degli zappatori
demolire le loro case
distruggere il loro mais
furono dispersi
solo la visione persiste

Poveri, fatevi coraggio
Voi ricchi, abbiate cura
La terra è stata resa un tesoro comune
Perché tutti possano condividere
Tutte le cose in comune
Tutte le persone una sola
Veniamo in pace
L’ordine è venuto per abbatterli
Veniamo in pace
L’ordine è venuto per abbatterli

Il famoso autore  Colin Todhunter  è specializzato in sviluppo, cibo e agricoltura. È ricercatore associato del Centro di ricerca sulla globalizzazione (CRG).

Articolo di rassegna internazionale – FONTE


Iscriviti alla Newsletter
Sottoscrivi la newsletter per non perdere i nostri aggiornamenti!

Processing

Mantieni in Vita la Nostra Missione, Sostieni la Libertà di Informazione!

Grazie per essere parte della nostra comunità e per il vostro sostegno continuo. Insieme, possiamo fare la differenza nel fornire informazioni e analisi che aiutino a comprendere meglio il mondo che ci circonda.
  • € *

Rispondi

Pulsante per tornare all'inizio