Scienze e Salute

Beyond Meat e Impossible Burger: I Rischi per la Salute e l’Ambiente della Carne Sintetica di Bill Gates

Diversi studi mostrano che i cibi ultraprocessati possono essere dannosi per ogni parte del nostro corpo, eppure lo sviluppo della carne artificiale viene elogiato con entusiasmo. Miliardi vengono investiti in un’industria che utilizza in grandi quantità l’erbicida glifosato per proteggere la soia, sua materia prima, dalle erbacce. La produzione potrebbe non solo generare più gas serra rispetto all’agricoltura convenzionale, ma anche avere effetti a lungo termine sulla nostra salute ancora completamente sconosciuti. Bill Gates, il maggiore proprietario terriero negli Stati Uniti, è un importante investitore nella carne artificiale e ha investito in almeno sei aziende del settore, invece di concentrarsi sull’agricoltura tradizionale.

Una revisione di diversi studi, che ha coinvolto 10 milioni di persone, ha rilevato che i cibi ultraprocessati sono associati a una serie di problemi di salute, principalmente a causa del loro contenuto di grassi saturi e zuccheri e della mancanza di vitamine e fibre. Pane prodotto in massa, piatti pronti, patatine, torte, biscotti e cereali zuccherati sono stati collegati a 32 problemi di salute fisica e mentale, tra cui disturbi del sonno, ansia, depressione, cancro, malattie cardiovascolari, ictus, asma, diabete di tipo 2 e malattie intestinali come il morbo di Crohn e la colite ulcerosa.
Leggi anche: L’Allarme da un’Indagine Internazionale: La Minaccia della Carne Sintetica e la Battaglia degli Agricoltori contro l’Agenda Biotecnologica

I ricercatori di San Paolo, in Brasile, spiegano: “Non c’è motivo di ritenere che l’uomo possa adattarsi completamente a questi prodotti. Il corpo potrebbe reagire considerandoli inutili o dannosi per la maggior parte – forse per tutti – i sistemi corporei; i suoi sistemi potrebbero essere influenzati o danneggiati a seconda della loro vulnerabilità e della quantità di cibi ultraprocessati consumati”.

Anche la carne finta è un UPF (ultraprocessed food), e il suo contenuto dovrebbe essere un campanello d’allarme, dice la scrittrice e giornalista alimentare Joanna Blythman. Ha provato l’“Impossible Burger”, un investimento di Bill Gates commercializzato negli Stati Uniti per rendere “inutile la carne”. Gli ingredienti sono pura fantascienza, ma dovrebbero suonare naturali, con l’acqua come componente principale. Una polpetta contiene anche proteine di frumento testurizzate, olio di cocco, proteine di patate, aromi naturali, leghemoglobina di soia (legH), estratto di lievito, sale, isolato proteico di soia, gomma di konjac, gomma di xantano, vitamine e zinco.

La Blythman afferma che le proteine di frumento testurizzate, le proteine di patate e l’isolato proteico di soia sono tutti derivati in polvere estratti con metodi chimici e fisici altamente tecnologici, il cui processo esatto rimane un segreto commerciale. (La segretezza di un procedimento non promette nulla di buono.) L’olio di cocco, che viene presentato come riduttore di colesterolo, è compromesso da un processo di raffinazione grossolano. La gomma di xantano è stata sviluppata per ispessire il fango di perforazione nell’industria petrolifera, e sia la gomma di konjac che la gomma di xantano sono gelificanti, idrocolloidi industriali utilizzati per migliorare la durata di conservazione. Dovrebbero legare l’acqua e tenere insieme ingredienti che naturalmente non si amalgamerebbero. L’aroma naturale è un termine fuorviante. Sebbene il processo inizi con ingredienti naturali, il risultato viene ottenuto tramite tecniche di fermentazione avanzate che coinvolgono modifiche genetiche (OGM). Gli aromi artificiali vengono utilizzati per sostituire quelli reali distrutti dai processi di produzione grezzi. Coprono anche i sapori sgradevoli, come il gusto amaro dell’isolato proteico di soia. L’estratto di lievito viene aggiunto per imitare il sapore della carne rosolata, e le vitamine per sostituire l’ampio spettro presente nella carne bovina autentica, che nella versione artificiale manca.
Leggi anche: Battuta d’Arresto per l’Agenda del WEF e di Bill Gates in Italia! Via libera al divieto di carne coltivata

L’ingrediente più preoccupante è la leghemoglobina di soia, che colloca l’Impossible Burger nella categoria degli UPF. Si tratta di una forma geneticamente modificata del pigmento sanguigno che si trova nei noduli delle radici delle piante di soia, che conferisce alla carne artificiale il suo sapore e colore sanguinolento simile alla carne. La carne da laboratorio geneticamente modificata, coltivata in un bioreattore, necessita di un “siero” ricco di nutrienti per crescere, che proviene da zuccheri, probabilmente da mais, amminoacidi da mais o soia e sangue animale. Il sangue, di cui necessitano tutte le imitazioni di carne, è un prodotto chiamato siero fetale bovino (FBS), ottenuto dal sangue di feti vivi di mucche gravide macellate. Non ha nulla a che fare con l’etica e non è nemmeno considerato sicuro per il consumo.

La Food and Drug Administration (FDA) americana ha comunicato al produttore Impossible Foods Inc. che non ha dimostrato la sicurezza di questo ingrediente principale. Nonostante ciò, il burger finto è arrivato come Impossible Whopper da Burger King e sugli scaffali dei supermercati Tesco, Waitrose, Sainsbury’s e Asda.

Cosa sappiamo dei suoi effetti sulla nostra salute? Tra il 2003 e il 2018, alle detenute di un carcere in Illinois è stata data una dieta senza carne e rispettosa del pianeta, con imitazioni di cibi contenenti isolato proteico di soia e concentrato proteico di soia e arricchiti con farina di soia. Dopo alcuni mesi, le donne hanno smesso di avere le mestruazioni e la soia è stata eliminata dalla dieta. Gli uomini hanno sviluppato problemi digestivi – dolori dopo aver mangiato, diarrea, stitichezza, gonfiore – problemi debilitanti alla tiroide, aritmie cardiache, disfunzione erettile e crescita del seno.

Fondata nel 2009, Beyond Meat, che fornisce McDonald’s con burger vegani, è un altro produttore di alternative alla carne a base vegetale ed è sponsorizzata da Bill Gates, che promuove il consumo e la produzione di cibi falsi. Altre aziende includono Memphis Meats, che coltiva carne in laboratorio, Ginkgo Bioworks, che sviluppa microbi su misura per l’industria alimentare e altre, Pivot Bio, che produce prodotti agricoli sostenibili incluse alternative alla carne a base vegetale, e Hampton Creek Foods, che produce alimenti e alternative alla carne a base vegetale.

Studi sugli impatti ambientali della produzione di imitazioni di cibo suggeriscono che la produzione non è così ecologica come viene rappresentata. Nel 2021, Sustainalytics, una società che valuta la sostenibilità delle aziende, ha rilevato che i produttori di cibi finti non divulgano le loro emissioni.

Vandana Shiva, attivista ambientale e sostenitrice della sovranità alimentare, afferma: “I sistemi alimentari industriali hanno distrutto la biodiversità del pianeta, sia attraverso la diffusione delle monocolture sia tramite l’uso di veleni e tossine che uccidono api, farfalle, insetti e uccelli e che hanno portato alla sesta estinzione di massa. Un’agricoltura biodiversa e priva di veleni produce invece più nutrienti per acro e rigenera il pianeta. Essa indica la strada verso la zero fame in tempi di cambiamento climatico.

Il modello dell’agricoltura industriale e dei cibi tossici è stato propagato come l’unica risposta alla sicurezza economica e alimentare. Eppure, più di un miliardo di persone nel mondo soffre la fame. Più di tre miliardi soffrono di malattie croniche legate all’alimentazione.

L’agricoltura industriale, basata sui combustibili fossili e sulle monocolture intensive chimicamente, produce solo il 30% del cibo che mangiamo, pur occupando il 75% delle terre agricole. Al contrario, le piccole aziende agricole biodiversificate, che utilizzano il 25% delle terre coltivate, forniscono il 70% del cibo.

Se la percentuale di agricoltura industriale e cibi industriali nella nostra dieta aumenta al 45%, avremo un pianeta morto. Un pianeta senza vita e senza cibo.

Il pioniere alimentare Pat Brown, CEO e fondatore di Impossible Foods, ha dichiarato che la tecnologia alimentare batterà le conoscenze agricole. Ha detto: “Se c’è una cosa che sappiamo, è che è solo questione di tempo prima che il gioco finisca quando una tecnologia antica e non migliorabile incontra una tecnologia migliore che può essere continuamente migliorata. Credo che i nostri investitori vedano un’opportunità da 3 trilioni di dollari”.

Una buona notizia per gli amanti del cibo vero: dopo un inizio finanziario promettente, l’industria del cibo finto, nonostante i sostenitori famosi e il supporto finanziario di Leonardo DiCaprio e Kim Kardashian, sta fallendo in alcuni ambiti. Beyond Meat, ad esempio, era valutata 11,7 miliardi di dollari nel 2019, ma entro il 2023 si prevede che il fatturato scenderà a 981 milioni di sterline. La carne finta non è economica. L’anno scorso, due polpette Beyond Burger costavano 4 sterline da Tesco, mentre quattro hamburger di manzo della marca del negozio costavano 2,59 sterline. Beyond Meat costava 17,70 sterline al chilo, mentre la carne vera da mucche vere di veri agricoltori costava 5,70 sterline al chilo.

Ciò che è iniziato come una rivoluzione si è trasformato in una rivolta, poiché i consumatori hanno capito il marketing ingannevole e si sono chiesti se oltre 20 ingredienti possano davvero essere considerati verdi o salutari. Infine, la domanda dei consumatori di cibi naturali è aumentata così come la consapevolezza alimentare.

Forse l’ultima parola dovrebbe spettare a Vandana Shiva, che ha detto: “Il cibo vero ci offre la possibilità di rigenerare la Terra, la nostra economia alimentare, la sovranità alimentare e le culture alimentari. Il cibo non è una merce. Non è un “materiale” assemblato meccanicamente e artificialmente nei laboratori e nelle fabbriche. Il cibo è vita”.


Iscriviti alla Newsletter
Sottoscrivi la newsletter per non perdere i nostri aggiornamenti!

Processing

Mantieni in Vita la Nostra Missione, Sostieni la Libertà di Informazione!

Grazie per essere parte della nostra comunità e per il vostro sostegno continuo. Insieme, possiamo fare la differenza nel fornire informazioni e analisi che aiutino a comprendere meglio il mondo che ci circonda.
  • € *

Rispondi

Pulsante per tornare all'inizio