Scienze e SaluteEsteriNews

Sconvolgente studio pubblicato e successivamente rimosso da The Lancet rivela che il 74% dei decessi dopo la vaccinazione è attribuibile al vaccino Covid-19.

Un articolo scientifico non ancora sottoposto a revisione paritaria, intitolato “Una revisione sistematica delle scoperte autoptiche nelle morti dopo la vaccinazione COVID-19” (in fondo all’articolo), ha recentemente esplorato i possibili legami tra la vaccinazione contro il COVID-19 e la morte attraverso l’analisi di autopsie e analisi post-mortem. Questo studio ha destato grande preoccupazione in quanto i risultati indicano che una percentuale significativa dei decessi può essere direttamente o significativamente attribuita alla vaccinazione contro il COVID-19.

I ricercatori hanno condotto un’ampia ricerca, selezionando 44 articoli da un totale di 678 studi, che contenevano 325 casi di autopsie e un caso di necroscopia. I risultati dello studio sono stati allarmanti: il 73,9% dei decessi è stato riconosciuto come dovuto direttamente o significativamente contribuito dalla vaccinazione contro il COVID-19. La maggior parte delle morti è avvenuta entro una settimana dall’ultima somministrazione del vaccino, con un tempo medio di 14,3 giorni dalla vaccinazione alla morte. Inoltre, il sistema cardiovascolare è risultato essere l’organo più colpito, seguito dal sistema ematologico, il sistema respiratorio e sistemi multipli.

Tuttavia, ciò che desta ulteriori preoccupazioni è la reazione alla pubblicazione di questi risultati. Sorprendentemente, l’articolo ha registrato un alto numero di visualizzazioni in sole 24 ore prima che la rinomata rivista scientifica The Lancet decidesse di rimuoverlo. La motivazione addotta dalla rivista è stata che le conclusioni dello studio non erano supportate dalla metodologia. Tuttavia, non sono stati forniti dettagli specifici sugli errori riscontrati o sulle ragioni precise della rimozione.

Questa rapida rimozione dell’articolo solleva domande sulla trasparenza e l’oggettività della comunità scientifica e delle istituzioni mediche coinvolte. Se tre medici indipendenti hanno giudicato validi i risultati dello studio, come può una rivista scientifica rinomata decidere così rapidamente di rimuoverlo senza fornire una spiegazione dettagliata dei motivi?

Ciò solleva ulteriori interrogativi sulla sicurezza dei vaccini COVID-19 e sulla loro efficacia nel prevenire la malattia. Mentre i governi di tutto il mondo promuovono la vaccinazione di massa come soluzione alla pandemia, questi risultati indicano che potrebbero esserci conseguenze enormi se si verificassero un gran numero di morti causate dalla vaccinazione.

In conclusione, questi risultati sollevano l’urgenza di ulteriori ricerche per chiarire i risultati e mitigare i rischi per coloro che hanno ricevuto uno o più vaccini contro il COVID-19. Inoltre, pongono importanti interrogativi sulla trasparenza e l’oggettività della comunità scientifica e delle istituzioni mediche coinvolte, che dovrebbero fornire spiegazioni dettagliate e trasparenti sulle decisioni prese riguardo alla pubblicazione e alla rimozione di studi scientifici di tale rilevanza.

Scarica lo Studio

Fonte


Iscriviti alla Newsletter
Sottoscrivi la newsletter per non perdere i nostri aggiornamenti!

Processing

Mantieni in Vita la Nostra Missione, Sostieni la Libertà di Informazione!

Grazie per essere parte della nostra comunità e per il vostro sostegno continuo. Insieme, possiamo fare la differenza nel fornire informazioni e analisi che aiutino a comprendere meglio il mondo che ci circonda.
  • € *

Rispondi

Pulsante per tornare all'inizio