EsteriNews

Quel 6 Gennaio a Washington: l’Accusa di “Cospirazione Sediziosa” e il Vago Onere della Prova Rischiano di Cambiare il Gioco

È ormai noto che l’ex presidente Donald Trump è stato informato dell’apertura di un’indagine da parte di una giuria popolare riguardante la protesta al Campidoglio degli Stati Uniti del 6 gennaio 2021.

Questa indagine potrebbe portare all’imputazione di cospirazione sediziosa. Il procuratore speciale Jack Smith, nominato dal procuratore generale Merrick Garland, ha inviato una lettera a Trump informandolo dell’indagine.

Non è chiaro se l’interrogatorio di Trump davanti alla giuria popolare sarà volontario o tramite un’assegnazione di testimone. Sebbene di solito sia sconsigliato apparire come obiettivo di un’indagine, potrebbe essere una mossa strategica da parte di Smith per danneggiare l’immagine di Trump.

Trump prevede imminenti imputazioni e ritiene che presentarsi davanti alla giuria popolare di solito comporti un arresto e un’accusa formale.

La Cospirazione Sediziosa: Uno Statuto di Ampio Respiro con Effetti Estensibili

La cospirazione sediziosa è uno statuto ampio che comprende non solo i tentativi di rovesciare il governo con la forza, ma anche comportamenti meno gravi, come qualsiasi accordo ” che prevede la forza per impedire, ostacolare o ritardare l’esecuzione di qualsiasi legge degli Stati Uniti”.

Secondo la giornalista Julie Kelly, “l’accusa sarebbe che Trump abbia cospirato con altri, inclusi coloro già condannati, per ostacolare (con la forza), ritardare o impedire la certificazione del voto del Collegio Elettorale”.
Questo vago onere della prova caratterizza diversi casi di cospirazione sediziosa ed è sorprendente. Il procuratore speciale Smith potrebbe non sostenere che Trump abbia effettivamente cospirato con i Proud Boys, ma piuttosto che il suo commento di “dimettersi e stare a guardare” facesse parte della cospirazione.

I co-cospiratori potrebbero essere individui legati a Trump, anche se non è noto se altre persone abbiano ricevuto una lettera come bersaglio dell’indagine.

Kelly ha affermato su Twitter: “Saranno incriminati anche avvocati, funzionari della Casa Bianca, collaboratori della campagna elettorale e forse anche membri del Partito Repubblicano alla Camera dei Rappresentanti”.

Leggi anche: Qualcuno doveva aver diffamato Donald Trump

Cospirazione basata su prove circostanziali

Le accuse di cospirazione generale non richiedono che venga effettivamente commesso un atto dannoso. È sufficiente che due persone accettino di commettere il reato e compiano un “atto manifesto” per attuare l’accordo. Tali azioni possono sembrare di per sé innocue. Ad esempio, se due persone concordano di rapire qualcuno e una di loro acquista un pacchetto di fascette, il governo potrebbe sostenere che le fascette fossero destinate a legare le mani della vittima, anche se il complotto non è mai stato messo in atto.

Il processo dei Proud Boys ha dimostrato quanto lontano possa arrivare l’estensione della legge, come ha suggerito Kelly. Individui che non hanno portato armi né commesso violenze sono stati comunque condannati per cospirazione sediziosa basandosi unicamente su messaggi e piani per recarsi a Washington, DC. I pubblici ministeri possono stabilire un accordo cospirativo attraverso gesti o prove circostanziali.

Secondo i pubblici ministeri, l’accordo cospiratorio non ha bisogno di essere esplicito; potrebbe bastare un cenno del capo, come ha sostenuto la Kelly. Inoltre, se prendiamo come esempio i casi generali di cospirazione, il governo ha bisogno solo di prove circostanziali per dimostrare l’esistenza di tale accordo.

Riferimenti


Iscriviti alla Newsletter
Sottoscrivi la newsletter per non perdere i nostri aggiornamenti!

Processing

Mantieni in Vita la Nostra Missione, Sostieni la Libertà di Informazione!

Grazie per essere parte della nostra comunità e per il vostro sostegno continuo. Insieme, possiamo fare la differenza nel fornire informazioni e analisi che aiutino a comprendere meglio il mondo che ci circonda.
  • € *

Rispondi

Pulsante per tornare all'inizio