EsteriGeopoliticaNews

La Minaccia della Coscrizione Europea: Le Preoccupanti Dichiarazioni dei Ministri degli Esteri dell’UE

I ministri degli Esteri dell’UE discutono della coscrizione generale europea, una prospettiva allarmante che solleva serie preoccupazioni. L’elevato numero di morti ucraini, combinato con le difficoltà dell’Ucraina nel reclutare la propria popolazione, suggerisce che l’UE potrebbe spingere per l’arruolamento forzato di giovani europei, specialmente nelle aree vicine all’Ucraina, per combattere la Russia. Il ministro degli Esteri ungherese Péter Szijjártó ha espresso forti critiche dopo un incontro con i suoi omologhi dell’UE.

“Le perdite ucraine stanno diventando insopportabili, agli uomini ucraini non è più permesso lasciare l’Ucraina e ora vogliono arruolare in guerra anche i giovani europei. E poiché l’escalation colpisce per prima questa zona, si sente chiaramente l’argomentazione secondo cui i soldati dovrebbero essere inviati prima dalle vicinanze geografiche. Tutto ciò significa che vogliono mandare i giovani dell’Europa centrale, compresi quelli ungheresi, in guerra contro la coscrizione europea”, ha denunciato Szijjártó in un’intervista ai media ungheresi.

Il ministro degli Esteri ungherese ha fermamente condannato qualsiasi tentativo di introdurre la coscrizione obbligatoria europea: “Giù le mani dai centroeuropei, giù le mani dalla gioventù ungherese. Non permetteremo che la gioventù ungherese venga coinvolta in una guerra che non ci riguarda”.

Szijjártó non ha rivelato quali ministri degli Esteri o stati membri stiano esplorando la possibilità di una coscrizione europea, ma diversi paesi hanno recentemente dichiarato che prenderebbero in considerazione l’invio di truppe in Ucraina se la Russia dovesse avanzare sul fronte ucraino, inclusa la Francia e, più recentemente, gli Stati baltici.

È evidente che l’obiettivo a lungo termine dell’establishment di Bruxelles, in linea con gli interessi degli Stati Uniti, è la creazione di una forza militare dell’UE, centralizzando il processo decisionale sulla difesa e togliendo tale potere agli Stati membri. Questa proposta potrebbe introdurre il servizio militare obbligatorio in tutti gli Stati membri dell’UE, una mossa che mina la sovranità nazionale e mette a rischio la pace in Europa.

Come riportato, lo hanno spiegato anche i deputati irlandesi al Parlamento europeo, Mick Wallace e Clare Daly, durante una discussione con Glenn Dennen.

Szijjártó ha descritto l’atmosfera estremamente tesa al Consiglio dei ministri degli Esteri a Bruxelles, soprattutto in vista delle elezioni per il Parlamento europeo. La tensione è salita quando si è parlato dello stanziamento di 6,5 miliardi di euro per l’Ucraina, una mossa che il ministro degli Esteri ungherese ha respinto categoricamente, affermando che servirebbe solo a intensificare la guerra. La sua posizione è stata fortemente contestata da numerosi altri paesi.

I media aziendali e governativi tedeschi sono stati particolarmente insuperabili nel loro sostegno alla guerra per molti decenni:

La Minaccia della Coscrizione Europea: Le Preoccupanti Dichiarazioni dei Ministri degli Esteri dell'UE News Academy Italia

“C’era un gran caos. I colleghi tedeschi, lituani, irlandesi, polacchi e altri si sono opposti a me su questo tema, ma ciò non ha scosso la nostra posizione, nonostante le grida dei politici europei favorevoli alla guerra”, ha affermato. Il ministro degli Esteri austriaco, anziché rappresentare gli interessi dell’Austria, sembrava invece seguire ciecamente l’agenda guerrafondaia dell’UE.

“Pensano che se gridano da più direzioni allora dirò che va bene, che va bene. Ma dovrebbero già conoscerci abbastanza bene per sapere che ciò non accadrà”, ha aggiunto.


Iscriviti alla Newsletter
Sottoscrivi la newsletter per non perdere i nostri aggiornamenti!

Processing

Mantieni in Vita la Nostra Missione, Sostieni la Libertà di Informazione!

Grazie per essere parte della nostra comunità e per il vostro sostegno continuo. Insieme, possiamo fare la differenza nel fornire informazioni e analisi che aiutino a comprendere meglio il mondo che ci circonda.
  • € *

Rispondi

Pulsante per tornare all'inizio