EsteriItaliaNews

Indagini da Francia e Svizzera su ALP Services di Mario Brero, l’Accusa gravissima di Spionaggio per Conto degli Emirati Arabi Uniti

Oggi, le agenzie di spionaggio sono più vicine a noi di quanto si possa immaginare e sono coinvolte figure reali e organizzazioni che operano nell’ombra. Una di queste è ALP Services, un’agenzia investigativa svizzera ora al centro di diverse indagini in Francia e in Svizzera, accusata di aver svolto attività di spionaggio per conto degli Emirati Arabi Uniti (EAU).

Forse, nell’oceano di informazioni che affogano la rete, oltre ad informazioni volutamente false ci sono verità che, con fatica, vengono alla luce e poi finalmente si affermano – come quella che, nel corso degli ultimi tre anni, ha portato all’identificazione dei nomi più importanti dei grandi manovratori globali delle macchine del fango che, per soldi, rovinano la reputazione di politici, religiosi, militari e soprattutto intellettuali, in modo da permettere a dei regimi totalitari di colpire queste vittime sacrificali e toglierle dalla circolazione. Il loro decano, ancora in attività, è Mario Brero, a Ginevra. Ma il suo è un metodo già ampiamente utilizzato da Herman Göring negli anni del nazionalsocialismo, e perfezionato oggi grazie al web ed ai social networks.

L’epicentro di questa controversia è infatti lui Mario Brero, il capo di ALP Services, ora al centro dell’attenzione delle autorità di due paesi. Le accuse portate contro di lui e la sua agenzia sono gravi: si parla di trasmissione di informazioni riservate agli Emirati, di diffusione di dati per danneggiare gli avversari degli EAU e persino di pubblicazione di articoli falsi volti a screditare il Qatar e i movimenti associati ai Fratelli Musulmani.

La Fratellanza Musulmana, per inciso, è etichettata come un’organizzazione terroristica dagli Emirati Arabi Uniti e da diversi altri paesi della regione.

L’inizio di questa saga risale al 2023, quando il sito di giornalismo investigativo francese Mediapart, in collaborazione con il consorzio europeo European Investigative Collaborations (EIC), ha rivelato una serie di articoli che mettevano in imbarazzo Brero e ALP Services, accusandoli di essere i bracci armati dell’intelligence emiratina.

Secondo quanto riportato da Mediapart, tra il 2017 e il 2020, ALP Services avrebbe inviato agli Emirati Arabi Uniti i nomi di un migliaio di europei e di più di 400 organizzazioni presumibilmente legate ai Fratelli Musulmani in 18 paesi europei. Di questi, oltre 200 individui e 120 organizzazioni sarebbero stati identificati in Francia. La lista degli accusati include figure di spicco come l’ex candidato presidenziale Benoît Hamon, il vicesindaco di Marsiglia Samia Ghali, e il partito di estrema sinistra La France insoumise guidato da Jean-Luc Mélenchon, tra gli altri.

Le implicazioni di queste accuse sono enormi, non solo a livello legale, ma anche politico e diplomatico. Rokhaya Diallo, autore e attivista antirazzista, ha presentato una denuncia a Parigi nel tentativo di proteggere la sua reputazione e sicurezza, mentre Mediapart ha lanciato anch’esso una denuncia contro ALP Services per la presunta registrazione illecita di uno dei suoi giornalisti.

Ma le indagini non si limitano alla sola Francia. Anche in Svizzera e in Belgio, le autorità stanno indagando sul coinvolgimento di Mario Brero e ALP Services. Le denunce dell’islamologo Tariq Ramadan e del ministro belga dell’Ambiente Zakia Khattabi hanno portato le autorità svizzere ad aprire un’inchiesta su Brero e la sua agenzia.

Il quadro che emerge è quello di una rete intricata di accuse, denunce e indagini che attraversano le frontiere nazionali e mettono in discussione il ruolo delle agenzie investigative private nel mondo moderno. Il caso di ALP Services è solo la punta dell’iceberg di un problema più ampio, evidenziando la necessità di regolamentare e monitorare attentamente le attività delle agenzie di intelligence private per evitare abusi e violazioni della privacy.

Mentre le indagini continuano e le accuse vengono valutate, una cosa è chiara: il mondo dello spionaggio non è più confinato alle pagine dei libri o ai grandi schermi. È reale, è presente e le sue conseguenze possono essere devastanti per coloro che ne sono coinvolti.


Iscriviti alla Newsletter
Sottoscrivi la newsletter per non perdere i nostri aggiornamenti!

Processing

Mantieni in Vita la Nostra Missione, Sostieni la Libertà di Informazione!

Grazie per essere parte della nostra comunità e per il vostro sostegno continuo. Insieme, possiamo fare la differenza nel fornire informazioni e analisi che aiutino a comprendere meglio il mondo che ci circonda.
  • € *

Rispondi

Pulsante per tornare all'inizio