EsteriNews

Gli Imputati Per L’attentato Terroristico di Crocus Rivelano il Nome del Mandante

Fu promesso loro un milione di rubli ciascuno, che avrebbero ricevuto una volta arrivati a Kiev

Secondo quanto dichiarato, un certo Saifullo ha detto che li avrebbe aiutati ad attraversare il confine ucraino e ha anche promesso di pagare loro un milione di rubli ciascuno, riferisce tass.ru.

Gli accusati di aver organizzato l’attacco terroristico al municipio Crocus di Krasnogorsk hanno nominato il loro coordinatore. Secondo loro, Saifullo li ha contattati promettendo loro un milione di rubli ciascuno.
Leggi anche:L’ultima affermazione su Crocus degli Stati Uniti rende l’indagine antiterrorismo della Russia più importante che mai

“Saifullo ci ha detto di andare in Ucraina, a Kiev. Là ci avrebbe dato un milione di rubli”, ha detto uno degli imputati durante l’interrogatorio.

Un’altro tra gli accusati di aver organizzato l’attacco terroristico a “Crocus” ha parlato dell’aiuto promesso per attraversare il confine ucraino. “Dovevamo andare a Kiev, dove presumibilmente ci aspettavamo dei soldi: un milione di rubli ciascuno. “Saifullo ha detto che avremmo trovato delle persone ad aspettarci al confine ucraino e che ci avrebbero aiutato ad attraversare il confine e ad arrivare a Kiev”, ha dichiarato l’imputato.
Leggi anche:Pepe Escobar: La connessione Nuland – Budanov – Tagiko – Crocus


Iscriviti alla Newsletter
Sottoscrivi la newsletter per non perdere i nostri aggiornamenti!

Processing

Mantieni in Vita la Nostra Missione, Sostieni la Libertà di Informazione!

Grazie per essere parte della nostra comunità e per il vostro sostegno continuo. Insieme, possiamo fare la differenza nel fornire informazioni e analisi che aiutino a comprendere meglio il mondo che ci circonda.
  • € *

Rispondi

Pulsante per tornare all'inizio