EsteriNews

Pentagono, Decine di Soldati Americani Vorrebbero Rovesciare il Governo

Un rapporto annuale sull’estremismo all’interno dell’esercito americano ha recentemente evidenziato un preoccupante aumento dei casi sospetti.

La persistenza dell’estremismo tra le fila militari rimane una seria fonte di preoccupazione per le forze armate degli Stati Uniti, come sottolineato nel rapporto annuale del Pentagono, che ha individuato ben 78 membri in servizio sospettati di sostenere il rovesciamento del proprio governo.

Pubblicato questa settimana, il rapporto ha altresì rivelato che, nel corso dell’ultimo anno, 44 membri delle forze armate sono stati oggetto di sospetti legati al sostegno o all’adesione a attività terroristiche. Complessivamente, le 183 accuse di estremismo in tutti i rami dell’esercito americano registrano un aumento del 25% rispetto all’anno precedente.

Oltre ai casi in cui il personale militare avrebbe supportato la rivolta o abbracciato il terrorismo, lo studio documenta situazioni di attività di bande criminali, diffusione di discriminazione e sostegno o partecipazione alla violenza per perseguire obiettivi politici. Il Pentagono fornisce tali dati sull’estremismo ai legislatori statunitensi dal 2021, anno in cui il presidente Joe Biden ha assunto la carica e ha iniziato a evidenziare le minacce poste dal terrorismo della supremazia bianca.

In risposta alle crescenti preoccupazioni emerse dopo la rivolta al Campidoglio degli Stati Uniti nel gennaio 2021, alla quale hanno partecipato diverse decine di veterani militari e alcuni militari in servizio attivo, il segretario alla Difesa Lloyd Austin ha promosso una serie di misure per debellare l’estremismo all’interno dell’esercito. A dicembre 2021, il Pentagono ha emanato nuove regole che forniscono linee guida alle truppe su attività proibite, che vanno dalla difesa del terrorismo all’approvazione di opinioni estremiste sui social media. Inoltre, ha ordinato uno screening più approfondito durante il processo di reclutamento e la creazione di un’unità investigativa per identificare potenziali estremisti tra le proprie file.

L’analisi annuale più recente del Pentagono ha rilevato che l’esercito americano presenta il maggior numero di casi presunti tra tutti i rami militari, con accuse che coinvolgono 130 soldati. L’Air Force segue con 29 casi, mentre la Marina e il Corpo dei Marines ne contano dieci ciascuno. Va notato che oltre il 30% delle accuse complessive è stato oggetto di indagini che le hanno ritenute infondate o prive di fondamento.


Iscriviti alla Newsletter
Sottoscrivi la newsletter per non perdere i nostri aggiornamenti!

Processing

Mantieni in Vita la Nostra Missione, Sostieni la Libertà di Informazione!

Grazie per essere parte della nostra comunità e per il vostro sostegno continuo. Insieme, possiamo fare la differenza nel fornire informazioni e analisi che aiutino a comprendere meglio il mondo che ci circonda.
  • € *
Fonti
RT

Rispondi

Pulsante per tornare all'inizio