EsteriNewsScienze e Salute

Anche l’Estonia Sfida l’OMS: “Respingeremo il Trattato Pandemico e gli Emendamenti al Regolamento Sanitario Internazionale”

Il 22 novembre, undici membri del parlamento estone hanno inviato una lettera all’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS), rifiutando categoricamente la proposta di accordo internazionale sulla preparazione e risposta alle pandemie, comunemente noto come “Trattato sulla Pandemia”, insieme alle modifiche al Regolamento Sanitario Internazionale (2005).

Questa mossa se condivisa dal resto del parlamento rappresenterebbe un ulteriore passo indietro da parte di un paese europeo rispetto alla governance globale della salute, poiché, a maggio 2022, l’Assemblea Mondiale della Sanità (WHA) aveva concordato la riduzione del periodo in cui le nazioni possono rinunciare a futuri emendamenti ai regolamenti sanitari internazionali. Le nazioni che desiderano mantenere un periodo di rinuncia più lungo devono informare l’OMS prima del 1° dicembre 2023.

La dichiarazione dei deputati estoni rappresenta la volontà del popolo di rinunciare agli emendamenti del 2022, ma rappresenterebbe un rifiuto totale del Trattato Pandemico e delle modifiche al Regolamento Sanitario Internazionale, insieme alla negazione di ulteriori finanziamenti all’OMS. Kalle Grünthal, uno dei firmatari della lettera, ha reso pubblica la decisione su Facebook, sottolineando che l’Estonia ha detto “no” all’attuazione di misure forzate.

Questa mossa sorprendente ha suscitato reazioni miste in Estonia e oltre i suoi confini. Un articolo precedente su News Academy Italia aveva già evidenziato la decisione del governo slovacco di abbandonare il Trattato Pandemico dell’OMS, con il primo ministro slovacco Robert Fico che criticava aspramente la strategia di vaccinazione di massa e annunciava un’indagine completa sulle azioni dei governi precedenti.

Ciò che rende ancora più interessante questa azione da parte di un gruppo di parlamentari estoni è il contrasto con una decisione presa all’inizio dell’anno precedente. Nel marzo 2022, il Comitato estone per gli affari dell’Unione Europea aveva votato a favore di autorizzare la Commissione europea a negoziare con l’OMS su questi importanti accordi. Tuttavia, il Parlamento estone ora ha ribaltato questa posizione, sollevando domande sulle dinamiche interne di decision-making e sulle influenze esterne che potrebbero aver contribuito a questa inversione di rotta.

La decisione dell’Estonia di respingere il Trattato Pandemico e le modifiche al Regolamento Sanitario Internazionale rappresenterebbe un ennesimo colpo alla richiesta di governance globale da parte dell’OMS.

Anche l'Estonia Sfida l'OMS: "Respingeremo il Trattato Pandemico e gli Emendamenti al Regolamento Sanitario Internazionale" News Academy Italia
Anche l'Estonia Sfida l'OMS: "Respingeremo il Trattato Pandemico e gli Emendamenti al Regolamento Sanitario Internazionale" News Academy Italia


Iscriviti alla Newsletter
Sottoscrivi la newsletter per non perdere i nostri aggiornamenti!

Processing

Mantieni in Vita la Nostra Missione, Sostieni la Libertà di Informazione!

Grazie per essere parte della nostra comunità e per il vostro sostegno continuo. Insieme, possiamo fare la differenza nel fornire informazioni e analisi che aiutino a comprendere meglio il mondo che ci circonda.
  • € *

Davide Donateo

Fondatore, Editore e Direttore Editoriale di News Academy, con una notevole esperienza, già fondatore di Database Italia e della casa editrice inglese Database International. Autore esperto nel campo della geopolitica e dell'OSINT (Open Source Intelligence), impegnato nella produzione di analisi approfondite e informazioni di alta qualità. Notevole Il suo impegno nel diffondere consapevolezza e conoscenza su temi cruciali che modellano il mondo contemporaneo.

Rispondi

Pulsante per tornare all'inizio