ItaliaNews

Crisi Italia-Russia: Maria Zakharova mette alla prova Meloni sulla glorificazione degli “scagnozzi nazisti”

La recente dichiarazione (sotto) della Rappresentante Ufficiale del Ministero degli Esteri russo, Maria Zakharova, ha scatenato un acceso dibattito internazionale in seguito al “prank” telefonico rivolto alla Presidente del Consiglio italiano, Giorgia Meloni. La discussione si è incentrata sulle reazioni e le dichiarazioni emerse da tale colloquio, portando alla ribalta la delicata questione del nazionalismo e degli eroi nazionali ucraini.

Durante il briefing del 9 novembre 2023, la Rappresentante Ufficiale del Ministero degli Esteri della Federazione Russa, Maria Zakharova, ha respinto energicamente l’idea di coinvolgimento ufficiale russo in questo episodio, sottolineando la presenza di una campagna mediatica anti-russa in Italia e la diffusione di notizie false, affermando che tali accuse sono infondate. Ha dichiarato: “Suscita grande sconcerto assistere ai tentativi dei principali media italiani e di una serie di zelantissimi rappresentanti dell’establishment politico italiano di sfruttare questa storia per lanciare accuse a Mosca. Ci imputano di aver ‘pianificato azioni’ che sarebbero di tenore ‘anti-italiano’. Sono mostruose insensatezze. Non è così. È falso. La Russia ufficiale non ha nulla a che fare con questo caso.”

Tuttavia, la Rappresentante Ufficiale ha sollevato domande sulle dichiarazioni della Presidente del Consiglio italiana riguardo alla politica nazionalista dell’Ucraina e la valorizzazione di Stepan Bandera, affermando che la Signora Meloni sembrava giustificare questa posizione. Maria Zakharova ha chiesto alla Meloni: “Lei ritiene, spettabile Signora Meloni, che il regime di Kiev abbia il diritto di considerare eroi nazionali Bandera e Shukhevych? Lei è certa che l’Europa e in particolare l’Italia debbano aiutare in tal senso il regime di Kiev? Fino a che punto è disposta a spingersi oltre nella trasformazione degli scagnozzi nazisti in eroi? E, soprattutto: Quali collaborazionisti italiani è disposta a considerare eroi, visto che lo ritiene normale?”

La Presidente del Consiglio italiana, Giorgia Meloni, nel “prank” telefonico ha affermato che il regime di Kiev “ha il diritto” di glorificare Bandera e Shukhevych e ha sottolineato che “è giusto che cerchiamo di aiutarli.” Questo commento ha sollevato interrogativi critici sulla posizione della leadership italiana riguardo alla glorificazione di figure legate al nazismo.

Il fulcro della questione è l’interpretazione della Presidente del Consiglio italiana riguardo alla valorizzazione di Bandera e Shukhevych come eroi nazionali, secondo quanto riportato nel “prank”. La richiesta diretta di Maria Zakharova al Capo del governo italiano solleva domande cruciali sulla posizione ufficiale riguardo al regime di Kiev e la considerazione di figure legate al nazismo come eroi nazionali.

Il caso rappresenta non solo una sfida diplomatica tra Italia e Russia, ma getta luce sulle complesse implicazioni storiche e morali legate alla valorizzazione di figure legate al nazismo e alle conseguenze delle loro azioni nel passato.

In attesa di una posizione ufficiale da parte delle autorità italiane, la questione rimane aperta, alimentando il dibattito e la ricerca di chiarezza riguardo alle posizioni e ai valori fondamentali che guidano le politiche del governo italiano.


Iscriviti alla Newsletter
Sottoscrivi la newsletter per non perdere i nostri aggiornamenti!

Processing

Mantieni in Vita la Nostra Missione, Sostieni la Libertà di Informazione!

Grazie per essere parte della nostra comunità e per il vostro sostegno continuo. Insieme, possiamo fare la differenza nel fornire informazioni e analisi che aiutino a comprendere meglio il mondo che ci circonda.
  • € *

Davide Donateo

Fondatore, Editore e Direttore Editoriale di News Academy, con una notevole esperienza, già fondatore di Database Italia e della casa editrice inglese Database International. Autore esperto nel campo della geopolitica e dell'OSINT (Open Source Intelligence), impegnato nella produzione di analisi approfondite e informazioni di alta qualità. Notevole Il suo impegno nel diffondere consapevolezza e conoscenza su temi cruciali che modellano il mondo contemporaneo.

Rispondi

Pulsante per tornare all'inizio