EsteriNews

USA | FOTO TRAPELATE DI ORRIBILI ABUSI SUI PRIGIONIERI DEL 6 GENNAIO

Torturato per 5 mesi in isolamento in una stanza armadio con la luce accesa e un secchio come toilette — Dove sono l’ACLU, Amnesty International e Human Rights Watch? Il prigioniero politico del 6 gennaio, Ryan Samsel, è stato detenuto in prigione senza processo dal gennaio 2021.

Durante i suoi due anni e mezzo senza processo, Ryan è stato spostato in 17 strutture diverse. Ryan è stato picchiato, ha subito abusi, torturato e abbandonato dal momento del suo arresto nel gennaio 2021.

All’inizio di questa settimana, The Gateway Pundit ha pubblicato foto esclusive dalla cella di Ryan Samsel presso il FDC a Philadelphia. La cella era delle dimensioni di un armadio con la luce sempre accesa. Aveva un sottile materasso blu, niente lenzuola o coperte, nessun abbigliamento, ed è stato tenuto qui per cinque mesi di fila.

Le foto sono semplicemente scioccanti. Questo sta accadendo in America oggi. Questa è la nostra indifferenza.

USA | FOTO TRAPELATE DI ORRIBILI ABUSI SUI PRIGIONIERI DEL 6 GENNAIO News Academy Italia

Ryan ha raccontato a The Gateway Pundit questa settimana: “Sono stato tenuto in… una cella di rigore. E in quella particolare cella ci sono rimasto per circa cinque o sei mesi. Ti ho persino detto che stava accadendo, il giudice cercava effettivamente di chiamarmi, cercando di mettersi in contatto con me invano perché non ero in una cella registrata. Mi stavano cercando e dicevano che non stavo comparendo in tribunale. Dicevano che non stavo comparendo alle visite mediche. Ma praticamente mi tenevano lì… Come ho detto, faceva freddo, la luce era accesa, non c’era alcuna finestra. E questo è accaduto anche in Virginia. Quando ero in Virginia, erano le stesse identiche condizioni.”

Ryan ha descritto la stessa situazione in Virginia: “Era la Central Regional Virginia Jail (CVRJ). Ero rinchiuso e lo chiamavano cella di rigore, il che significa che non hai telefono, niente commissariato, nessun vestito perché pensano che tu possa impiccarti e sei sotto costante sorveglianza. La luce deve rimanere accesa 24/7. Sei rinchiuso in una cella. Non c’è via d’uscita. Le finestre in Virginia erano coperte da un tappetino nero, quindi non potevi vedere. Ed è costante privazione di tutto.”

Ryan ha detto a The Gateway Pundit che non sono ammessi libri, né lettere, né foto. Nulla. Il secchio giallo era la sua toilette. Ryan crede che il governo lo abbia torturato per mesi affinché tradisse i Proud Boys. Hanno persino picchiato Ryan numerose volte e lo hanno tenuto isolato in modo che non potesse comunicare con nessuno.

Questa tortura sta avvenendo in America oggi.

Dov’è il Partito Repubblicano?

Articolo pubblicato su The Gateway Pundit


Iscriviti alla Newsletter
Sottoscrivi la newsletter per non perdere i nostri aggiornamenti!

Processing

Mantieni in Vita la Nostra Missione, Sostieni la Libertà di Informazione!

Grazie per essere parte della nostra comunità e per il vostro sostegno continuo. Insieme, possiamo fare la differenza nel fornire informazioni e analisi che aiutino a comprendere meglio il mondo che ci circonda.
  • € *

Rispondi

Pulsante per tornare all'inizio