EsteriNews

Giudice Fissa Udienza d’Urgenza per le Accuse di Censura Politica: Robert F. Kennedy Jr vs. Google – La Lotta per la Libertà di Espressione Online

New York, NY—14 Agosto 2023 — Un magistrato federale ha fissato un’udienza d’urgenza sulla richiesta di Robert F. Kennedy Jr. di impedire a Google di censurare il suo discorso su YouTube durante la campagna presidenziale del 2024. L’udienza è programmata per mercoledì 16 agosto alle 14:00 ET / 11:00 PT e si terrà presso il tribunale federale di San Jose, in California.

Il candidato presidenziale del Partito Democratico, Robert F. Kennedy Jr., ha recentemente presentato una denuncia legale contro Google, LLC e YouTube, LLC, sostenendo che la piattaforma di video-sharing stia censurando attivamente i suoi discorsi politici e ostacolando la sua campagna. Kennedy accusa Google di collaborare con il governo federale per creare politiche di “disinformazione” volte a censurare gli oppositori politici del governo, incluso lui stesso, che sta concorrendo contro il presidente Biden nelle primarie democratiche.

Secondo Kennedy, questa censura costituisce una violazione del Primo Emendamento quando è il risultato di una collaborazione tra settore pubblico e privato, come nel caso di Google, che sembra condividere gli obiettivi di censura del governo. L’avvocato di Kennedy, Scott Street, ha dichiarato: “Google non subirà alcun danno dall’ordine di non censurare Mr. Kennedy durante la sua campagna. Ma la società ne soffrirà se la censura continua”.

È importante notare che YouTube è diventata una piattaforma cruciale per il dibattito politico e l’espressione delle opinioni negli Stati Uniti. È considerata una piazza digitale dove gli elettori possono accedere a notizie e opinioni su questioni rilevanti, nonché comunicare su questioni di interesse pubblico. Tuttavia, Google ha censurato centinaia di migliaia di persone per le loro opinioni che si discostavano dalle narrazioni del governo degli Stati Uniti.

Questo caso non è un evento isolato. Casi simili di censura politica da parte di Google e altre piattaforme tecnologiche sono stati presentati in vari tribunali negli Stati Uniti. Tuttavia, il caso di Kennedy si distingue per il suo approccio: non cerca un ordine contro i funzionari governativi coinvolti, ma mira direttamente a Google stesso.

L’udienza di mercoledì rappresenta una tappa cruciale nella sfida legale di Kennedy contro la censura e getterà ulteriormente luce sui complessi rapporti tra potere pubblico e privato nel panorama politico contemporaneo. In un contesto in cui la tecnologia e i social media giocano un ruolo sempre più importante nella democrazia moderna, il risultato di questa udienza potrebbe avere conseguenze significative per il futuro della libertà di espressione online e per il modo in cui i candidati politici possono comunicare con gli elettori attraverso le piattaforme digitali.


Iscriviti alla Newsletter
Sottoscrivi la newsletter per non perdere i nostri aggiornamenti!

Processing

Mantieni in Vita la Nostra Missione, Sostieni la Libertà di Informazione!

Grazie per essere parte della nostra comunità e per il vostro sostegno continuo. Insieme, possiamo fare la differenza nel fornire informazioni e analisi che aiutino a comprendere meglio il mondo che ci circonda.
  • € *

Davide Donateo

Fondatore, Editore e Direttore Editoriale di News Academy, con una notevole esperienza, già fondatore di Database Italia e della casa editrice inglese Database International. Autore esperto nel campo della geopolitica e dell'OSINT (Open Source Intelligence), impegnato nella produzione di analisi approfondite e informazioni di alta qualità. Notevole Il suo impegno nel diffondere consapevolezza e conoscenza su temi cruciali che modellano il mondo contemporaneo.

Rispondi

Pulsante per tornare all'inizio