NewsEsteri

Un altro rapporto dell’FBI conferma che i Biden sono coinvolti nella questione di corruzione in Ucraina.

La famiglia del presidente americano ha accettato due volte tangenti per cinque milioni di dollari da Mykola Zlochevsky, l’amministratore delegato della compagnia energetica ucraina Burisma.

Il senatore repubblicano Chuck Grassley ha reso pubblici i documenti dell’FBI, in cui si afferma che il presidente degli Stati Uniti Joe Biden e la sua famiglia, in particolare suo figlio Hunter Biden, hanno accettato pesanti tangenti da una grande azienda ucraina. I documenti appena pubblicati sono stati preparati durante un’inchiesta del 2020, da cui è emerso che il presidente e la sua famiglia hanno accettato due volte cinque milioni di dollari dal ceo del colosso energetico ucraino Burisma, Mikola Zlochevszki.

Leggi anche: Biden Corrotto: Il Documento dell’FBI che Svela un Pagamento da 5 Milioni di Dollari

Uno dei cinque milioni è andato a un Biden, l’altro all’altro Biden”

– ha indicato l’informatore.

Il detective americano ha descritto l’informatore come una fonte molto affidabile. Hunter Biden era precedentemente coinvolto nella minacciosa compagnia ucraina come membro del consiglio di amministrazione. Anche nell’era Obama, Joe Biden visitava regolarmente l’Ucraina come vicepresidente. L’FBI non ha negato le informazioni nei documenti, ma ha condannato Grassley per averle fatte trapelare. 

Altri articoli sui Biden


Iscriviti alla Newsletter
Sottoscrivi la newsletter per non perdere i nostri aggiornamenti!

Processing

Mantieni in Vita la Nostra Missione, Sostieni la Libertà di Informazione!

Grazie per essere parte della nostra comunità e per il vostro sostegno continuo. Insieme, possiamo fare la differenza nel fornire informazioni e analisi che aiutino a comprendere meglio il mondo che ci circonda.
  • € *

Rispondi

Pulsante per tornare all'inizio