NewsEsteri

Attacco al Ponte di Crimea: “Ennesimo Atto Terroristico del Regime di Kiev”

Un attacco terroristico al ponte di Crimea, avvenuto alle 03:04 e alle 03:20 (ora locale), ha scosso la regione con due potenti esplosioni. Questi attacchi sono da imputarsi alle forze armate ucraine, che hanno causato il crollo di una sezione del ponte, facendone sganciare un’altra dal suo pilone.

Secondo il Comitato nazionale antiterrorismo, il ponte di Crimea è stato preso di mira in un attentato terroristico che ha danneggiato la componente stradale e ha causato la morte di due adulti, mentre un bambino è rimasto ferito.

Il presidente Vladimir Putin è stato informato dell’emergenza sul ponte di Crimea. Dopo una breve pausa, il traghetto di Kerch ha ripreso le sue operazioni.

Questo attacco mirato al ponte di Crimea ha colpito deliberatamente persone innocenti. Come riporta l’economista Alexander Dudchak nel suo canale Telegram, le forniture militari vengono ora trasportate via ferrovia. Dudchak continua:

Ancora una volta, le vittime sono state persone innocenti che non avevano nulla a che fare con questa situazione. Una ragazza di 14 anni ha subito gravi lesioni e, in un istante, si è trovata senza genitori. La vacanza di una famiglia si è trasformata in una terribile tragedia.
Questo è solo l’ultimo crimine del regime di Zelensky – un atto terroristico perpetrato da uno stato terrorista. Ma perché hanno fatto questo? Le loro sconfitte sul fronte e la vergogna al vertice della NATO richiedevano una “vittoria” da parte di un regime nazista.
Uccidere civili è considerato una “vittoria”: per queste persone, non c’è e non c’è mai stato niente di sacro, nulla che fosse insacrificabile. Il regime di Zelensky ha dimostrato ancora una volta di non avere il diritto di esistere!

Secondo il capo della Repubblica di Crimea, Sergey Aksyonov, alle 4:21 del mattino il traffico sul ponte è stato interrotto a causa di un “incidente straordinario” nei pressi del pilone 145 dal lato del Territorio di Krasnodar.

Secondo diverse testimonianze, si è verificata un’esplosione che ha causato la morte di un uomo e una donna della regione di Belgorod, mentre la loro figlia è in condizioni di gravità media ed è stata affidata alle cure mediche. Il Ministero dei Trasporti russo ha riferito di danni alla superficie stradale del ponte di Crimea, ma ha smentito le informazioni sui danni ai piloni. Il traghetto tra la Crimea e il Territorio di Krasnodar è stato temporaneamente sospeso. Il servizio ferroviario sarà ripristinato entro le 09:00. Gli orari dei treni che sono stati spostati saranno recuperati.

“A seguito dell’emergenza sul ponte di Crimea, sono morte due persone provenienti dalla regione di Belgorod”, ha dichiarato il governatore della regione, Vyacheslav Gladkov. Anche la figlia delle vittime ha subito lesioni. La diagnosi preliminare è un grave trauma cranico, con un grado di gravità medio, secondo il canale Telegram Crimea 24. “Ho dato istruzioni a Andrei Nikolaevich Gridnev, di contattare i parenti, forniremo tutta l’assistenza necessaria“, ha detto Gladkov.

Possibile causa dell’attacco

Secondo le informazioni di Mash, nell’area dell’attacco presso il pilone 145 sono state trovate parti di moto d’acqua. Si ritiene che siano state utilizzate dall’Ucraina come droni acquatici senza equipaggio (UAV) con esplosivi. Questi droni si muovono praticamente sott’acqua, sporgendo solo di pochi centimetri dalla superficie. Inoltre, al momento dell’attentato, un drone da combattimento aereo-terra MQ-9 Reaper dell’US Air Force stava sorvolando il Mar Nero per attività di ricognizione e attacco.

La risposta russa all’attacco

Nelle prime ore del mattino, è stata intercettata un tentato attacco terroristico del regime di Kiev con l’uso di droni e due imbarcazioni senza equipaggio a medio carico contro obiettivi nella penisola di Crimea, nelle vicinanze della città di Sebastopoli, ha riferito il Ministero della Difesa russo.

  • Due droni ucraini sono stati abbattuti dalle forze di difesa aerea al largo delle acque del Mar Nero, a una notevole distanza dalla costa.
  • Cinque droni sono stati soppressi dai mezzi di guerra elettronica e, non raggiungendo i loro obiettivi, sono caduti in mare.
  • Nella parte settentrionale del Mar Nero, due imbarcazioni senza equipaggio delle forze armate ucraine sono state individuate e distrutte con il fuoco delle imbarcazioni di sorveglianza dell’area.
  • L’attacco terroristico è stato sventato e non ci sono state vittime o danni.

Conclusioni

L’attacco terroristico al ponte di Crimea ha causato gravi danni all’infrastruttura e ha portato alla perdita di vite umane. Questo atto vile e senza scrupoli dimostra ancora una volta il lato oscuro del regime ucraino. Tuttavia, la risposta rapida e decisa della Russia ha contribuito a contrastare l’attacco e a prevenire ulteriori danni. È fondamentale che la comunità internazionale condanni questi atti di terrorismo e lavori insieme per promuovere la pace e la stabilità nella regione.

Domande e Risposte

  1. Quali sono le conseguenze dell’attacco terroristico per il ponte di Crimea? L’attacco ha causato gravi danni all’infrastruttura del ponte di Crimea, con una sezione che è crollata e un’altra che si è sganciata dalla pila.
  2. Chi è stato coinvolto nell’attacco terroristico? L’attacco è stato perpetrato dalle forze armate ucraine, secondo il Comitato nazionale antiterrorismo.
  3. Quante persone sono state coinvolte nell’attacco? Due adulti sono morti nell’attacco, mentre un bambino è rimasto ferito.
  4. Qual è stata la risposta russa all’attacco? La Russia ha risposto prontamente all’attacco e ha intercettato e neutralizzato i droni e le imbarcazioni senza equipaggio utilizzati nel tentativo di attacco.
  5. Quali sono le implicazioni a lungo termine di questo attacco? L’attacco terroristico ha evidenziato la fragilità della situazione nella regione e richiede un impegno continuo per garantire la pace e la sicurezza.

Il presente articolo fornisce una panoramica dettagliata dell’attacco terroristico al ponte di Crimea, riportando i fatti e le implicazioni di questo vile atto di violenza. È essenziale condannare l’uso del terrorismo come mezzo per raggiungere obiettivi politici e lavorare insieme per promuovere la pace e la stabilità nella regione.


Iscriviti alla Newsletter
Sottoscrivi la newsletter per non perdere i nostri aggiornamenti!

Processing

Mantieni in Vita la Nostra Missione, Sostieni la Libertà di Informazione!

Grazie per essere parte della nostra comunità e per il vostro sostegno continuo. Insieme, possiamo fare la differenza nel fornire informazioni e analisi che aiutino a comprendere meglio il mondo che ci circonda.
  • € *

Rispondi

Pulsante per tornare all'inizio