NewsEsteri

Israele lancia un’operazione militare in Cisgiordania

L’IDF afferma di aver preso di mira i “terroristi” palestinesi nel campo profughi di Jenin

Le forze di difesa israeliane e il servizio di sicurezza dello Shin Bet hanno lanciato un’offensiva su larga scala lunedì mattina presto, cercando di “sventare la minaccia del terrorismo” in tutta la Cisgiordania. L’operazione congiunta avrebbe preso di mira il quartier generale dei militanti nel campo profughi della città di Jenin.

L’IDF ha confermato di aver colpito “infrastrutture terroristiche” nella città intorno alle 2 del mattino, sostenendo che il campo di Jenin era stato trasformato in una “roccaforte terroristica”. L’esercito ha affermato di aver fatto irruzione in un quartier generale congiunto di più gruppi armati che “serviva da posto di osservazione, luogo di ritrovo per terroristi armati prima e dopo atti terroristici, deposito di munizioni e bombe e centro di comunicazione”.

“Non rimarremo inattivi mentre i terroristi continuano a danneggiare i civili usando il campo di Jenin come nascondiglio”, ha aggiunto l’esercito israeliano in un breve comunicato stampa .

“Stiamo agendo per smantellare questo nido di calabroni”, ha detto in un tweet un portavoce militare israeliano, il tenente colonnello Richard Hecht, affermando che “i siti operativi utilizzati dai terroristi” sono “situati accanto a scuole, un centro medico e case civili .”

Secondo il ministero della salute palestinese, durante il raid almeno un cittadino è stato ucciso e un altro gravemente ferito.

Israele occupò la Cisgiordania durante la Guerra dei Sei Giorni del 1967 e iniziò a costruire nuovi insediamenti nel territorio. Il Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite ha dichiarato che tali azioni non hanno “validità legale” e costituiscono “una flagrante violazione del diritto internazionale”. Tuttavia, Israele contesta tale posizione.

La restante parte palestinese della Cisgiordania è formalmente sotto il controllo del presidente Mahmoud Abbas, ma Israele conduce regolarmente raid militari e di polizia nell’area con il pretesto di combattere l’estremismo e il terrorismo.

Il mese scorso, elicotteri israeliani hanno condotto un raid a Jenin, uccidendo sette palestinesi, tra cui due adolescenti. In un incidente separato, otto soldati israeliani sono stati feriti da una bomba sul ciglio della strada durante gli scontri con militanti palestinesi armati. Diversi giorni dopo, un drone israeliano ha colpito un’auto che trasportava tre palestinesi sospettati di aver attaccato un posto di blocco dell’esercito, nel primo caso di assassinio mirato in Cisgiordania dal 2006, secondo il Times of Israel .


Iscriviti alla Newsletter
Sottoscrivi la newsletter per non perdere i nostri aggiornamenti!

Processing

Mantieni in Vita la Nostra Missione, Sostieni la Libertà di Informazione!

Grazie per essere parte della nostra comunità e per il vostro sostegno continuo. Insieme, possiamo fare la differenza nel fornire informazioni e analisi che aiutino a comprendere meglio il mondo che ci circonda.
  • € *

Rispondi

Pulsante per tornare all'inizio