Geopolitica

LE DIECI RIVELAZIONI DI WIKILEAKS CHE HANNO RESO ASSANGE IL PERICOLO NUMERO UNO PER IL GOVERNO USA

Il fondatore di WikiLeaks, Julian Assange, è arrivato in Australia dopo il suo rilascio. Ha stretto un accordo con gli Stati Uniti che gli ha risparmiato la pena detentiva.

Si è dichiarato colpevole di associazione a delinquere finalizzata all’ottenimento e alla pubblicazione di informazioni riservate sulla difesa. La durata della pena corrisponde al tempo già scontato. Negli ultimi anni ha portato alla luce molta spazzatura con WikiLeaks.

Guantanamo Bay

Nel 2011, ha pubblicato documenti segreti che descrivevano in dettaglio i maltrattamenti di 800 prigionieri a Guantanamo Bay e hanno descritto le torture avvenute lì.

I documenti mostrano che gli Stati Uniti hanno consapevolmente tenuto prigionieri 150 uomini innocenti per anni. Tra gli arrestati c’erano un uomo afghano di 89 anni affetto da demenza e un ragazzo di 14 anni che era stato rapito.

Le agenzie di intelligence di Cina, Uzbekistan, Libia e altri paesi sono state invitate a “interrogare” i prigionieri.

Guerra dell’Iraq

WikiLeaks ha pubblicato documenti segreti sulla guerra degli Stati Uniti in Iraq, elencando 66.000 morti civili, torture, stupri, abusi e altri atroci crimini di guerra.

Gli Stati Uniti e la Gran Bretagna hanno affermato che non esisteva un elenco ufficiale delle vittime civili, ma hanno tenuto registri accurati delle morti civili.

I documenti mostrano che i soldati dell’esercito mercenario della Blackwater spararono indiscriminatamente. Uno di loro ha sparato contro un’auto, uccidendo il padre e ferendo moglie e figlia.

WikiLeaks ha pubblicato filmati segreti che mostrano l’uccisione da parte dell’esercito americano di decine di civili e di due giornalisti Reuters a Baghdad nel 2007.

Afghanistan

WikiLeaks ha pubblicato 91.000 documenti sulla guerra in Afghanistan e sui crimini di guerra statunitensi. Si è scoperto che il numero delle morti civili era notevolmente sottostimato. Gli appaltatori dell’industria della difesa statunitense hanno utilizzato prostitute minorenni in Afghanistan. I talebani si sono rafforzati durante la presenza americana.

Secure 7

WikiLeaks ha pubblicato fughe di notizie della CIA sugli strumenti di hacking dell’agenzia. Le fughe di notizie hanno rivelato che la CIA può utilizzare come arma l’iPhone di Apple, Android di Google e Windows di Microsoft, tra gli altri. La CIA dispone anche di strumenti per hackerare da remoto le smart TV.

interferenza

WikiLeaks ha anche rivelato come gli Stati Uniti influenzano altri governi e organizzazioni. L’America ha cercato di influenzare le Nazioni Unite e ha sostenuto i dittatori in Tunisia, Egitto, Yemen, Arabia Saudita e Pakistan. Questi governi furono sostenuti finanziariamente e militarmente. I documenti mostrano anche che gli Stati Uniti hanno manipolato le elezioni in diversi paesi.

ISIS

WikiLeaks ha anche pubblicato tutti i tipi di documenti sull’ascesa del gruppo terroristico IS, che, secondo Assange, è stato fondato dalla CIA.

Stratfor

WikiLeaks ha pubblicato 5 milioni di e-mail dall’agenzia di intelligence statunitense Stratfor, conosciuta anche come la “CIA ombra”. Le e-mail mostrano come il governo degli Stati Uniti e le grandi aziende spiano attivisti e manifestanti.

TPP, TTIP e TISA

WikiLeaks ha pubblicato versioni preliminari degli accordi commerciali internazionali che mostrano come gli Stati Uniti stiano cercando di creare una nuova economia globale che dia potere illimitato alle multinazionali.

NSA

WikiLeaks ha rivelato che la NSA ha preso di mira i leader mondiali, in particolare quelli europei, a causa degli interessi geopolitici degli Stati Uniti.

Hillary Clinton

WikiLeaks ha diffuso delle email del Comitato Nazionale Democratico che mettono in cattiva luce Hillary Clinton. Le rivelazioni hanno acceso un acceso dibattito sull’integrità del processo politico statunitense e sulla trasparenza della campagna di Clinton.


Iscriviti alla Newsletter
Sottoscrivi la newsletter per non perdere i nostri aggiornamenti!

Processing

Mantieni in Vita la Nostra Missione, Sostieni la Libertà di Informazione!

Grazie per essere parte della nostra comunità e per il vostro sostegno continuo. Insieme, possiamo fare la differenza nel fornire informazioni e analisi che aiutino a comprendere meglio il mondo che ci circonda.
  • € *

Rispondi

Pulsante per tornare all'inizio