Geopolitica

Piccolo Dettaglio: “L’Ucraina deve Vincere Contro la Russia per essere Ammessa nella NATO”

Alcuni alleati sono scettici riguardo all’accettazione dell’Ucraina nel mezzo di un conflitto armato, ha detto il presidente

RT- L’Ucraina deve sconfiggere la Russia sul campo di battaglia per poter essere ammessa nella NATO, ha affermato il presidente Zelenskyj. L’alleanza guidata dagli Stati Uniti ha chiarito in precedenza che Kiev non può diventarne membro mentre i combattimenti sono in corso. 

“Credo che saremo nella NATO solo se vinciamo. Non penso che saremo ammessi nella NATO durante la guerra”, ha detto Zelenskyj martedì durante un incontro con un gruppo di ufficiali militari a Kiev. 

Ha spiegato che l’ammissione dell’Ucraina richiede l’approvazione unanime dei 32 membri dell’alleanza. Alcuni membri sono riluttanti ad ammettere l’Ucraina nel mezzo di un conflitto armato in corso perché “sentono i rischi, mentre altri sono semplicemente scettici”, ha affermato Zelenskyj. “Pertanto, affinché l’Ucraina venga accettata nell’alleanza, abbiamo bisogno della vittoria”. Ha continuato aggiungendo che un’eventuale adesione garantirebbe la sicurezza e l’indipendenza dell’Ucraina.

L’Ucraina ha presentato formalmente domanda di adesione alla NATO nel settembre 2022. Mentre il segretario generale della NATO Jens Stoltenberg e singoli membri concordano sul fatto che un giorno l’Ucraina dovrebbe entrare a far parte della NATO, a Kiev non è stato presentato un calendario concreto. È opinione diffusa che il paese non sarà ammesso finché il conflitto con la Russia non sarà risolto.

Stoltenberg, che ha visitato Kiev lunedì, ha ammesso alla Reuters che i ritardi nelle consegne di armi promesse hanno “intaccato la fiducia” tra l’Ucraina e i suoi sostenitori stranieri. 

Mentre l’UE fatica a reperire armi e munizioni sufficienti per le necessità dell’Ucraina in tempo di guerra, il nuovo pacchetto di aiuti da parte degli Stati Uniti è rimasto bloccato per mesi al Congresso a causa di dispute politiche. I ritardi hanno suscitato preoccupazione a Kiev, con Zelenskyj che ha apertamente avvertito che l’Ucraina perderebbe se la carenza di munizioni non fosse risolta. I funzionari ucraini hanno attribuito al rallentamento delle consegne la fallita controffensiva dello scorso anno, così come le più recenti perdite di città nell’est da parte dell’esercito russo.

La Russia, da parte sua, ha citato la continua espansione della NATO verso est e la cooperazione militare del blocco con l’Ucraina come una delle cause profonde del conflitto. Mosca considera la NATO una minaccia alla sicurezza nazionale e insiste affinché l’Ucraina diventi un paese neutrale.


Iscriviti alla Newsletter
Sottoscrivi la newsletter per non perdere i nostri aggiornamenti!

Processing

Mantieni in Vita la Nostra Missione, Sostieni la Libertà di Informazione!

Grazie per essere parte della nostra comunità e per il vostro sostegno continuo. Insieme, possiamo fare la differenza nel fornire informazioni e analisi che aiutino a comprendere meglio il mondo che ci circonda.
  • € *

Rispondi

Pulsante per tornare all'inizio