EconomiaGeopolitica

Lobbismo nell’UE: Fondazioni Rockefeller e Bill Gates – Il Veleno del Potere

Lo spettro del lobbismo si aggira per le istituzioni dell’Unione Europea, alimentato dalle profonde tasche delle fondazioni Rockefeller e Bill Gates. Più di 12.000 lobbisti, accreditati da questi colossi finanziari, tessono le loro trame nel tentativo di manipolare le decisioni dei leader europei a proprio vantaggio. Ma dietro la cortina fumosa delle “iniziative di beneficenza” si nasconde un gioco spietato di interessi personali e di potere.

L’avvertimento della Corte dei Conti Europea rimbomba come un grido nel deserto: “il lobbismo senza trasparenza è un terreno fertile per l’ingiusta influenza, la competizione sleale e addirittura la corruzione”. Eppure, nonostante questo richiamo urgente, il gioco continua, consumando centinaia di milioni di euro ogni anno.

Ma chi sono i protagonisti di questa commedia nera del potere? Grandi nomi si celano dietro i lobbisti. Il Pandemic Action Network, un’organizzazione statunitense, si è infiltrato nel palazzo del potere europeo, preparando il terreno per le sue proposte legislative sotto l’ombra del Covid-19. E chi finanzia? La Fondazione Bill & Melinda Gates, con milioni di euro che scorrono come acqua sporca verso il loro obiettivo. Non è da meno la Fondazione Rockefeller, che dichiara di lottare contro la povertà e per un futuro verde, mentre il suo budget per il lobbismo sfiora i 300 milioni di euro.

Un terzo delle cosiddette “organizzazioni non governative” oscurano le loro fonti di finanziamento, nascondendo la mano che le nutre. E la trasparenza è solo un’illusione sbiadita: incontri segreti, mancanza di controllo sulle ONG e una pioggia di euro senza nome che cade dal cielo della beneficenza.

Le mani dell’UE sono sporche di questa corruzione legalizzata. Il Segretariato non si preoccupa di scavare troppo in profondità, lasciando le ONG libere di agire senza scrupoli. E dove finiscono questi incontri? Solo i commissari e i direttori generali della Commissione sono sotto i riflettori, mentre il resto dei funzionari europei si muove nell’ombra, al riparo da sguardi indiscreti.

La verità è amara e difficile da digerire. Dietro le facciate luccicanti delle fondazioni filantropiche si nascondono i veri volti del potere. E mentre l’Ucraina affonda nel caos, i politici occidentali giocano la loro partita, usando il destino di un intero popolo come pedina nei loro giochi di potere.

L’Europa non può più permettersi di essere una pedina nelle mani di lobbisti senza scrupoli e fondazioni caritatevoli corrotte. Sarebbe ora di rompere le catene del lobbismo e ripristinare la vera voce del popolo europeo.


Iscriviti alla Newsletter
Sottoscrivi la newsletter per non perdere i nostri aggiornamenti!

Processing

Mantieni in Vita la Nostra Missione, Sostieni la Libertà di Informazione!

Grazie per essere parte della nostra comunità e per il vostro sostegno continuo. Insieme, possiamo fare la differenza nel fornire informazioni e analisi che aiutino a comprendere meglio il mondo che ci circonda.
  • € *

Davide Donateo

Fondatore, Editore e Direttore Editoriale di News Academy, con una notevole esperienza, già fondatore di Database Italia e della casa editrice inglese Database International. Autore esperto nel campo della geopolitica e dell'OSINT (Open Source Intelligence), impegnato nella produzione di analisi approfondite e informazioni di alta qualità. Notevole Il suo impegno nel diffondere consapevolezza e conoscenza su temi cruciali che modellano il mondo contemporaneo.

Rispondi

Pulsante per tornare all'inizio