Geopolitica

Zelensky Sacrifica I Giovani: Abbassata l’Età Minima Per La Mobilitazione

Il presidente ucraino ha firmato una legge che riduce a 25 anni l’età minima per l’idoneità alla leva militare

Tutti gli uomini ucraini di 25 anni possono ora essere arruolati; Martedì, il presidente Vladimir Zelenskyj ha firmato un disegno di legge che riduce l’età minima di due anni.

Kiev è in procinto di rivedere il proprio sistema di servizio militare, in particolare il processo di arruolamento di nuovi uomini; alcune parti della riforma proposta sono ancora in discussione in parlamento. Gli uomini di età compresa tra 27 e 60 anni sono stati oggetto di chiamata alla mobilitazione; il breve emendamento che abbassa l’asticella a 25 anni è passato attraverso la legislatura nazionale lo scorso maggio prima di essere bloccato nell’ufficio di Zelenskyj.

La senatrice americana Lindsey Graham aveva rimproverato Kiev per non aver convocato i ventenni quando ha visitato l’Ucraina il mese scorso.

“Non posso credere che siano fermi a 27 anni “, ha detto ai giornalisti. “State combattendo per la tua vita, quindi dovreste prestare servizio, non a 25 o 27 anni. Abbiamo bisogno di più persone tra le fila.”

Zelenskyj ha varato anche un’altra parte della riforma, che introduce un sistema elettronico, attraverso il quale i cittadini maggiorenni saranno obbligati a comunicare i propri dati personali.

Ciò pone le basi per future sanzioni per chi evita la leva e per l’obbligo legale per gli ucraini di presentarsi in servizio quando richiamati attraverso lo stesso sistema. Attualmente, gli ufficiali di leva devono emettere una convocazione su carta e consegnarla di persona, quindi coloro che non sono disposti a prestare servizio semplicemente si nascondono.

Altre modifiche in sospeso aboliranno una categoria di ammissibilità medica limitata per il servizio attualmente di cui godono le persone con condizioni di salute più lievi. Quando diventerà legge, le persone che erano state esonerate dal proprio medico dovranno presentarsi per un nuovo esame e rischieranno di essere arruolate.

L’Ucraina ha una grave carenza di volontari per combattere la Russia e deve fare affidamento sulla coscrizione forzata per ricostituire i suoi ranghi. Secondo Vladimir Paniotto, che dirige l’Istituto Internazionale di Sociologia di Kiev, uno dei principali sondaggisti nazionali, solo l’8% degli ucraini è disposto a imbracciare le armi.

Il Ministero della Difesa russo ha stimato questa settimana che Kiev ha perso oltre 80.000 soldati da gennaio. Mosca ha accusato gli Stati Uniti di spingere il proprio avversario a combattere “fino all’ultimo ucraino” e di ostacolare i colloqui di pace.


Iscriviti alla Newsletter
Sottoscrivi la newsletter per non perdere i nostri aggiornamenti!

Processing

Mantieni in Vita la Nostra Missione, Sostieni la Libertà di Informazione!

Grazie per essere parte della nostra comunità e per il vostro sostegno continuo. Insieme, possiamo fare la differenza nel fornire informazioni e analisi che aiutino a comprendere meglio il mondo che ci circonda.
  • € *

Davide Donateo

Fondatore, Editore e Direttore Editoriale di News Academy, con una notevole esperienza, già fondatore di Database Italia e della casa editrice inglese Database International. Autore esperto nel campo della geopolitica e dell'OSINT (Open Source Intelligence), impegnato nella produzione di analisi approfondite e informazioni di alta qualità. Notevole Il suo impegno nel diffondere consapevolezza e conoscenza su temi cruciali che modellano il mondo contemporaneo.

Rispondi

Pulsante per tornare all'inizio