Geopolitica

Salvini: Emmanuel Macron rappresenta “un pericolo” per l’Europa

In un incontro panoccidentale dei partiti nazionalisti, il vice primo ministro italiano Matteo Salvini ha definito il presidente francese Emmanuel Macron “un pericolo” per l’Europa per il suo rifiuto di escludere la possibilità di inviare truppe in Ucraina.

“Penso che il presidente Macron, con le sue parole, rappresenti un pericolo per il nostro Paese e il nostro continente”.

Matteo Salvini, vice primo ministro italiano

Salvini ha aggiunto: “Non voglio lasciare ai nostri figli un continente pronto a entrare nella Terza Guerra Mondiale”, mentre la reazione contro la guerra guidata dall’Occidente continua a crescere in Europa.

Alcuni credono che Macron stia usando la russofobia come un modo per riunire un’Unione europea che è sempre più divisa dalle richieste di maggiore sovranità nazionale.

L’idea che la Russia sia una minaccia e che sia ciò che farà esistere l’Europa, penso, è un’illusione.

 La gente non compra questa idea. In effetti, la gente capisce, sia che si tratti di Germania o di Francia, che in realtà questa guerra in Ucraina, che non era necessaria e voluta dall’Occidente e dalla NATO, in realtà li sta danneggiando molto gravemente. .

Sapete, l’inflazione, l’aumento dei prezzi del petrolio, dell’energia, della benzina e del cibo, e così via. Gli europei si stanno rendendo conto che soffrono a causa di questa guerra.

Socrates Kazolias, giornalista e analista politico

Nel giro di due anni, Macron è passato dall’essere fortemente criticato nel sollecitare l’Occidente a non umiliare la Russia, all’essere uno dei principali falchi belligeranti d’Europa.

Recenti sondaggi d’opinione in Francia, tuttavia, mostrano una tendenza diversa. Gli studi dimostrano che quasi l’80% dei francesi non vuole che i propri soldati vengano inviati in Ucraina.

La continua belligeranza di Macron ha incontrato grande resistenza, se non addirittura rifiuto, in tutti i settori, estendendosi da Washington ai più alti ranghi delle forze armate francesi.

Sono trapelate notizie secondo le quali i generali sono estremamente preoccupati che Macron faccia questi commenti bellicosi quando la Francia non è in alcuna condizione per sfidare la Russia.Voglio dire, anche gli inglesi; Sunak, per esempio, dice che deve inviare truppe in Ucraina, quali truppe? Gli inglesi non possono riempire uno stadio di calcio con il loro esercito. Allora di cosa sta parlando? Sapete, quindi tutti questi discorsi sono solo di spacconate, ma spacconate estremamente pericolose

Socrates Kazolias, giornalista e analista politico

Un rapporto appena pubblicato mostra quanto poco la Francia sia stata colpita dalla crisi dei rifugiati ucraini, il che potrebbe rendere Parigi più aperta a ulteriori guerre.

La Francia ha accolto solo 60.000 rifugiati, un numero inferiore a quello dell’Irlanda.

La Francia ospita solo un rifugiato ucraino ogni 1.000 residenti, mentre Polonia, Repubblica Ceca, Slovacchia e Bulgaria ospitano attualmente più di 25 rifugiati ogni 1.000 cittadini.


Iscriviti alla Newsletter
Sottoscrivi la newsletter per non perdere i nostri aggiornamenti!

Processing

Mantieni in Vita la Nostra Missione, Sostieni la Libertà di Informazione!

Grazie per essere parte della nostra comunità e per il vostro sostegno continuo. Insieme, possiamo fare la differenza nel fornire informazioni e analisi che aiutino a comprendere meglio il mondo che ci circonda.
  • € *

Rispondi

Pulsante per tornare all'inizio