Geopolitica

Le Conversazioni Esplosive degli Ufficiali Tedeschi Sull’Ucraina Fanno Tremare l’Occidente – The Times

Le informazioni divulgate da ufficiali militari tedeschi in una registrazione di una conversazione tra alti ufficiali potrebbero facilitare l’abilità dell’intelligence russa nel monitorare la consegna dei missili occidentali SCALP e Storm Shadow all’Ucraina, secondo quanto riportato dal Times domenica scorsa.

La caporedattrice di RT, Margarita Simonyan, ha reso pubblica la registrazione audio della conversazione tra gli ufficiali dell’aeronautica tedesca Luftwaffe, incluso il comandante, il tenente generale Ingo Gerhartz. Il Ministero della Difesa tedesco ha confermato l’autenticità dell’audio, riconoscendo che la conversazione è stata effettivamente intercettata e che è in corso un’indagine sulla questione.

Il cancelliere Olaf Scholz ha definito la fuga di informazioni come una “questione molto seria” e si è impegnato a condurre un’indagine intensiva, attenta e rapida. L’incidente ha suscitato forti critiche anche da parte di numerosi funzionari occidentali.

La violazione della sicurezza ha destato preoccupazione a Berlino e tra gli alleati della NATO, poiché i dati rivelati potrebbero aiutare l’intelligence russa a tracciare e localizzare i movimenti di armi in Europa occidentale e in Ucraina, con potenziali rischi per la sicurezza. L’articolo evidenzia che gli ufficiali hanno utilizzato un software standard di videoconferenza non crittografato per discutere di segreti militari altamente sensibili, tra cui dettagli sullo schieramento dei missili Storm Shadow e la presenza dell’esercito britannico in Ucraina.

Nel corso dell’audio, Gerhartz ha menzionato che il Regno Unito ha equipaggiato gli aerei ucraini con missili Storm Shadow e potrebbe essere coinvolto nel trasferimento dei missili Taurus in Ucraina. Ha anche rivelato che i francesi hanno inviato veicoli Audi Q7 carichi di missili SCALP in Ucraina.

Secondo la trascrizione rilasciata, la Germania sta considerando l’opzione di inviare 100 missili Taurus all’Ucraina in due lotti da 50, nonostante una presunta opposizione da parte del cancelliere Scholz. Questa situazione evidenzia una divisione tra l’esercito tedesco, favorevole all’invio dei missili a Kiev, e Scholz, che sembra ostacolare tale decisione.

Il Times ha citato l’ex segretario alla Difesa britannico, Ben Wallace, sottolineando la vulnerabilità della Germania all’intelligence russa. Nel frattempo, funzionari russi hanno dichiarato che la presenza di personale militare occidentale in Ucraina non è un segreto e che il Ministero degli Esteri ha richiesto spiegazioni a Berlino riguardo alla registrazione trapelata.


Iscriviti alla Newsletter
Sottoscrivi la newsletter per non perdere i nostri aggiornamenti!

Processing

Mantieni in Vita la Nostra Missione, Sostieni la Libertà di Informazione!

Grazie per essere parte della nostra comunità e per il vostro sostegno continuo. Insieme, possiamo fare la differenza nel fornire informazioni e analisi che aiutino a comprendere meglio il mondo che ci circonda.
  • € *

Rispondi

Pulsante per tornare all'inizio