Geopolitica

Il progetto del canale Ben Gurion: documenti declassificati rivelano altri interessi di Usa e Israele per i terreni della Palestina

Armstrong Economics – Gli Stati Uniti e Israele discutono da oltre 50 anni il progetto di costruire un canale che possa rivaleggiare con quello di Suez. Dobbiamo guardare alla storia recente per vedere tutti i motivi della guerra che si verifica oggi. Circa il 20% del commercio mondiale passa attraverso il Canale di Suez, controllato dall’Egitto. Inizialmente il Canale di Suez era controllato congiuntamente da investitori francesi ed egiziani. Isma’il Pasha è stato costretto a vendere le azioni dell’Egitto alla Gran Bretagna nel contesto di una crisi di liquidità in Egitto. L’ex presidente egiziano Gamal Abdel Nasser riconquistò la redditizia via commerciale nel 1956, scatenando la seconda guerra arabo-israeliana nota anche come crisi di Suez.

Il progetto del canale Ben Gurion: documenti declassificati rivelano altri interessi di Usa e Israele per i terreni della Palestina News Academy Italia

L’Occidente non vuole fare affidamento sull’Egitto, uno stretto alleato della Russia , per il commercio mondiale. Il progetto del Canale Ben Gurion, o Canale Israeliano, è stata la soluzione proposta fin dagli anni ’60. Dove si troverebbe questo canale? Una parte scorrerebbe proprio attraverso la Striscia di Gaza. Il passaggio inizierebbe dalla città portuale di Eilat in Israele attraverso il Golfo di Aqaba, attraversando il confine giordano e scorrendo attraverso la Arabah Valley prima di entrare nel Mar Morto per dirigersi a nord attorno alla Striscia di Gaza.

Documenti declassificati rivelano che il Dipartimento dell’Energia degli Stati Uniti stava pianificando di adottare misure estreme per rendere possibile questo canale. Il 1 luglio 1963 fu delineato un piano per creare il Canale israeliano grazie a 520 esplosioni nucleari sotterranee in tutto il deserto del Negev. “Un canale del genere rappresenterebbe un’alternativa strategicamente preziosa all’attuale Canale di Suez e probabilmente contribuirebbe notevolmente allo sviluppo economico dell’area circostante”, afferma il documento declassificato.

Il progetto del canale Ben Gurion: documenti declassificati rivelano altri interessi di Usa e Israele per i terreni della Palestina News Academy Italia

Il documento rileva che 130 delle 160 miglia dedicate al canale sono “terreni desertici praticamente disabitati”, ma il problema principale sarebbe il trasferimento dei cittadini dalla Striscia di Gaza. “Un altro problema che non è stato considerato è quello della fattibilità politica, poiché è probabile che i paesi arabi che circondano Israele si opporrebbero fortemente alla costruzione di un simile canale”, come mostrano i documenti declassificati.

Segui i soldi, sempre. L’Occidente non vuole che l’Egitto e, quindi, la Russia abbiano il controllo sul commercio mondiale e sulla circolazione delle merci. Il piano non fu mai eseguito perché sapevano che nessuna nazione araba avrebbe accettato una tale presa di potere, e quelle 30 fastidiose miglia di terra densamente popolata appartenevano per la maggior parte alla Palestina. Tutto questo perché i Neoconservatori sono determinati a isolare la Russia, ma a scapito di dividere il mondo. È per questo che Blinken dice che non ci sarà pace in Israele e Ucraina?

Tutto questo è legato allo Yemen, e dietro le quinte stanno accadendo molte altre cose che sconvolgerebbero i lettori. Affronteremo la reale complessità in uno Special Report.


Iscriviti alla Newsletter
Sottoscrivi la newsletter per non perdere i nostri aggiornamenti!

Processing

Mantieni in Vita la Nostra Missione, Sostieni la Libertà di Informazione!

Grazie per essere parte della nostra comunità e per il vostro sostegno continuo. Insieme, possiamo fare la differenza nel fornire informazioni e analisi che aiutino a comprendere meglio il mondo che ci circonda.
  • € *

Rispondi

Pulsante per tornare all'inizio