EconomiaSoldi

“UNA NUOVA ERA DELL’ORO”: Le Riserve Auree Mondiali Ufficiali Stimate Raggiungono Livelli Record

La mia stima delle riserve auree ufficiali globali raggiungerà le 38.764 tonnellate nel secondo trimestre del 2023, battendo il precedente record stabilito nel 1965. Il nuovo massimo conferma che il mondo è entrato in una nuova era dell’oro. Le banche centrali continueranno ad accumulare oro e il ruolo del metallo nel sistema monetario internazionale aumenterà a scapito del dollaro USA.

Gli analisti spesso utilizzano i calcoli del Fondo monetario internazionale (FMI) per le riserve totali di oro ufficiali senza tenere conto del fatto che si tratta di una stima del fondo. Come accennato nel mio precedente articolo sulle riserve auree ufficiali della Cina, non tutte le banche centrali sono trasparenti riguardo alle loro riserve auree. La Banca Centrale Cinese (PBoC) afferma di possedere 2.113 tonnellate, mentre nel settore dell’oro è un segreto di Pulcinella che la PBoC ne possiede molte di più – circa 5.000 tonnellate secondo la mia analisi. Un altro esempio: la Banca Centrale della Siria ha smesso di segnalare le sue riserve auree nel 2011. Il FMI utilizza gli ultimi dati conosciuti per calcolare le scorte globali e presuppone che la Siria ne abbia ancora 26 tonnellate.

La mia stima personale delle riserve auree ufficiali mondiali si basa in gran parte sul modo in cui il FMI compila i suoi dati globali, con la differenza principale rappresentata dagli “acquisti non dichiarati” monitorati dagli addetti ai lavori del settore che includo nei miei dati. Il mio approccio:

  • La base sono i volumi segnalati più recentemente da tutte le banche centrali e autorità monetarie, comprese quelle che non effettuano segnalazioni da anni.
  • Per la Cina utilizzo i miei dati risalenti al 1995.
  • A ciò si aggiungono gli acquisti non dichiarati delle banche centrali diverse dalla PBoC, misurati dalla differenza tra gli acquisti totali stimati dal World Gold Council sulla base di studi sul campo e le variazioni riportate di tutte le banche centrali messe insieme.
  • Sono incluse le riserve note dei fondi sovrani*.
  • Viene preso in considerazione anche l’oro posseduto da istituzioni finanziarie internazionali come la Banca Centrale Europea e l’Unione economica e monetaria dell’Africa occidentale.
  • Vengono detratti gli swap sui bilanci della Banca centrale turca e della Banca dei regolamenti internazionali (BRI).

Secondo il mio metodo, le riserve auree ufficiali mondiali raggiungeranno più di 38.764 tonnellate nel giugno 2023, circa 400 tonnellate in più rispetto al precedente picco di 38.347 tonnellate nel 1965.

“UNA NUOVA ERA DELL'ORO”: Le Riserve Auree Mondiali Ufficiali Stimate Raggiungono Livelli Record News Academy Italia

Il nuovo record riflette il desiderio delle banche centrali di tutto il mondo di allontanarsi dal dollaro statunitense, i cui rischi di controparte stanno diventando sempre più evidenti. Il punto di svolta nelle riserve auree delle banche centrali è arrivato poco dopo la grande crisi finanziaria del 2008, e da allora ne hanno acquistato più di 7.000 tonnellate.

Da allora il valore delle riserve auree globali è aumentato del 66%, mentre le riserve valutarie sono aumentate del 30%. La quota di oro nelle riserve valutarie mondiali (oro e valuta estera) è nuovamente in aumento rispetto al minimo storico del 2015.

“UNA NUOVA ERA DELL'ORO”: Le Riserve Auree Mondiali Ufficiali Stimate Raggiungono Livelli Record News Academy Italia

Se la quota dell’oro sulle riserve totali (attualmente il 17%) si avvicinasse nuovamente alla sua media a lungo termine (58%), ci sarebbe ancora molto spazio per un rialzo del prezzo dell’oro. In un articolo precedente, ho ipotizzato che il prezzo dell’oro potrebbe salire fino a 8.000 dollari nel prossimo decennio.

In un contesto di crescenti tensioni geopolitiche, un dollaro forte e alti livelli di debito globale (storicamente ammortizzati dall’inflazione), le banche centrali continueranno ad acquistare oro per il prossimo futuro.

Il nuovo record delle riserve auree è soprattutto una pietra miliare simbolica. Le tendenze che ho descritto non vengono modificate dal nuovo record, vengono solo confermate.

Le banche centrali straniere detengono principalmente titoli di Stato statunitensi (Treasury) come attività in dollari. Mentre le loro riserve auree sono in aumento, le loro disponibilità nominali di titoli di Stato sono rimaste più o meno le stesse negli ultimi dieci anni. Pertanto, mentre il debito nazionale americano aumenta massicciamente ogni anno, la quota di banche centrali estere che detengono questo debito diminuisce costantemente. Questa dinamica potrebbe portare a una crisi di finanziamento negli Stati Uniti e minare ulteriormente l’attrattiva del dollaro come valuta di riserva.

“UNA NUOVA ERA DELL'ORO”: Le Riserve Auree Mondiali Ufficiali Stimate Raggiungono Livelli Record News Academy Italia

*Non si sa esattamente come il FMI calcoli i suoi dati globali, ma sospetto che non includano l’oro detenuto dai fondi sovrani. Le mie cifre includono circa 100 tonnellate per questi fondi.

FONTE: “UNA NUOVA ERA DELL’ORO”: LE RISERVE UFFICIALI DI ORO STIMATE A LIVELLO MONDIALE RAGGIUNGONO UN LIVELLO RECORD


Iscriviti alla Newsletter
Sottoscrivi la newsletter per non perdere i nostri aggiornamenti!

Processing

Mantieni in Vita la Nostra Missione, Sostieni la Libertà di Informazione!

Grazie per essere parte della nostra comunità e per il vostro sostegno continuo. Insieme, possiamo fare la differenza nel fornire informazioni e analisi che aiutino a comprendere meglio il mondo che ci circonda.
  • € *

Rispondi

Pulsante per tornare all'inizio