Economia

BREVI CONSIDERAZIONI SUL PROGETTO LEAP, IL SISTEMA FINANZIARIO A PROVA DI QUANTUM

Di Armando Savini

Il tentativo della Banca dei Regolamenti Internazionali di contrastare gli attacchi quantistici

La Banca dei Regolamenti Internazionali (BRI) – cioè, la banca centrale delle banche centrali – lancia il Progetto Leap per proteggere il sistema crittografico del proprio sistema finanziario contro gli attacchi quantistici, non disponendo di una reta di computer quantistici che possa crittografare le transazioni e renderle invulnerabili da attacchi esterni. Si tratta di crittografia post-quantistica, cioè, dell’implementazione di algoritmi generati da computer classici che potrebbero in linea solo teorica tamponare una prima serie di attacchi quantistici. È un tentativo di difesa, in quanto nessuno ha mai sperimentato un attacco quantistico su larga scala, cioè, posto in essere simultaneamente da una rete globale di computer quantistici. Diversamente, il nuovo sistema finanziario dei BRICS poggia sulla tecnologia quantistica, come ho già avuto modo di spiegare dettagliatamente nel libro Sovranità, debito e moneta. Dal Quantum Financial System al Nuovo Ordine Multipolare. È lo scontro finale tra due sistemi finanziari, su cui poggiano due diversi sistemi geopolitici incentrati su due opposte visioni del mondo.

Progetto Leap: Il sistema finanziario a prova di quantum

Il Progetto Leap è una collaborazione tra il Centro Eurosistema dell’Innovation Hub della BRI, la Banca di Francia e la Deutsche Bundesbank. I computer quantistici, se dovessero raggiungere dimensioni e potenza sufficienti, potrebbero essere in grado di violare gli schemi di crittografia utilizzati per garantire la sicurezza delle transazioni e dei dati finanziari. Sebbene gli attuali computer quantistici non abbiano ancora raggiunto le dimensioni necessarie, la maggior parte degli esperti ritiene che sia solo questione di tempo. Ciò rende la minaccia quantistica uno dei più importanti problemi di cybersecurity che il sistema finanziario si trova ad affrontare oggi, esponendo potenzialmente ad attacchi tutte le transazioni finanziarie e gran parte dei dati finanziari attualmente memorizzati.

Per preparare le banche centrali e il sistema finanziario globale a una transizione verso una crittografia resistente ai quanti, il Progetto Leap affronta le sfide specifiche legate all’aggiornamento e alla sostituzione degli algoritmi di sicurezza crittografica su cui il sistema finanziario fa affidamento in modo critico e che i futuri computer quantistici potrebbero essere in grado di violare. Il rapporto Leap, pubblicato oggi, presenta una panoramica completa degli esperimenti condotti finora e i primi risultati tecnici che guideranno la transizione globale verso nuovi protocolli crittografici.

Come funziona il Progetto Leap?

Il Progetto Leap si concentra sullo sviluppo di algoritmi crittografici resistenti ai futuri attacchi quantistici. Ecco come funziona:

  1. Ricerca e sviluppo: I ricercatori del Progetto Leap lavorano per identificare algoritmi crittografici che siano resistenti alle potenziali minacce dei computer quantistici. Questi algoritmi devono garantire la sicurezza delle transazioni finanziarie e dei dati sensibili nel sistema finanziario.
  2. Test e valutazione: Gli algoritmi identificati vengono sottoposti a rigorosi test e valutazioni per determinare la loro efficacia e sicurezza. Solo gli algoritmi che superano con successo queste fasi vengono considerati per l’implementazione.
  3. Implementazione: Gli algoritmi selezionati vengono quindi implementati nel sistema finanziario, sostituendo gradualmente quelli vulnerabili agli attacchi quantistici. Questo processo richiede una pianificazione e una cooperazione tra le banche centrali e le istituzioni finanziarie coinvolte.
  4. Monitoraggio e aggiornamento: Una volta implementati, gli algoritmi crittografici vengono costantemente monitorati per individuare eventuali vulnerabilità o miglioramenti necessari. Questo assicura che il sistema finanziario rimanga protetto anche in futuro.

Domande frequenti sul Progetto Leap

1. Gli attuali computer quantistici rappresentano una minaccia immediata per il sistema finanziario? Attualmente, gli attuali computer quantistici non hanno ancora raggiunto le dimensioni e la potenza necessarie per violare gli algoritmi crittografici utilizzati nel sistema finanziario. Tuttavia, la comunità degli esperti crede che sia solo una questione di tempo prima che i computer quantistici diventino abbastanza potenti da rappresentare una minaccia. Il Progetto Leap mira a preparare il sistema finanziario a questa eventualità.

2. Qual è la differenza tra crittografia post-quantistica e crittografia quantistica? La crittografia post-quantistica si basa su algoritmi generati da computer classici che potrebbero offrire una protezione temporanea contro gli attacchi quantistici. La crittografia quantistica, invece, si basa sulle proprietà fondamentali della fisica quantistica per garantire la sicurezza delle comunicazioni. Mentre il Progetto Leap si concentra sulla crittografia post-quantistica, il sistema finanziario dei BRICS si basa sulla crittografia quantistica.

3. Come influenzerà il Progetto Leap le transazioni finanziarie? Il Progetto Leap mira a garantire che le transazioni finanziarie rimangano sicure anche in presenza di attacchi quantistici. Ciò significa che le transazioni continueranno ad avvenire in modo sicuro e affidabile, proteggendo i dati finanziari sensibili e preservando la fiducia nel sistema finanziario.

Conclusioni

Il Progetto Leap rappresenta un importante tentativo da parte della Banca dei Regolamenti Internazionali di proteggere il sistema finanziario globale dagli attacchi quantistici. Nonostante gli attuali computer quantistici non siano ancora una minaccia immediata, è essenziale prepararsi per il futuro. La crittografia post-quantistica offerta dal Progetto Leap mira a mantenere la sicurezza delle transazioni finanziarie e dei dati sensibili in un’epoca in cui la potenza dei computer quantistici è destinata a crescere.

La collaborazione tra il Centro Eurosistema dell’Innovation Hub della BRI, la Banca di Francia e la Deutsche Bundesbank evidenzia l’importanza di un approccio coordinato nel contrasto alle minacce quantistiche. Il rapporto Leap pubblicato oggi rappresenta un passo significativo verso la transizione globale verso nuovi protocolli crittografici resistenti ai quanti.

Mentre il Progetto Leap si concentra sulla crittografia post-quantistica, il nuovo sistema finanziario dei BRICS poggia sulla tecnologia quantistica. Questo scontro finale tra due sistemi finanziari rappresenta un’ulteriore dimostrazione di due visioni del mondo opposte che si riflettono nella geopolitica globale.

Il futuro della sicurezza finanziaria dipende dalla capacità di adattarsi e proteggersi dalle minacce emergenti. Con il Progetto Leap, la Banca dei Regolamenti Internazionali sta facendo un passo avanti significativo per assicurare che il sistema finanziario globale rimanga resiliente e sicuro di fronte alle sfide tecnologiche in evoluzione.

Fonte: https://www.bis.org/publ/othp67.htm


Iscriviti alla Newsletter
Sottoscrivi la newsletter per non perdere i nostri aggiornamenti!

Processing

Mantieni in Vita la Nostra Missione, Sostieni la Libertà di Informazione!

Grazie per essere parte della nostra comunità e per il vostro sostegno continuo. Insieme, possiamo fare la differenza nel fornire informazioni e analisi che aiutino a comprendere meglio il mondo che ci circonda.
  • € *

Armando Savini

Armando Savini è un economista, saggista, cultore di esegesi biblica e mistica ebraica, già docente di storia economica, economia, HRM e metodi di ricerca per il business. Ha curato l'edizione di "Heartland, il Cuore pulsante dell'Eurasia" (2022). Tra le sue ultime pubblicazioni: "L’ultimo anticristo. Identikit dell’uomo più diabolico della storia secondo le profezie antiche e moderne" (2023); "Sovranità, debito e moneta. Dal quantum Financial System al Nuovo Ordine Multipolare" (3a ed. 2022); "Miti, storie e leggende. I misteri della Genesi dal caos a Babele" (Diarkos 2020); Le due sindoni (Chirico, 2019); "Il Messia nascosto. Profezie bibliche alla luce della tradizione ebraica e cristiana" (Cantagalli-Chirico, 2019); "Maria di Nazaret dalla Genesi a Fatima" (Fontana di Siloe, 2017); "Risurrezione. Un viaggio tra fede e scienza" (Paoline, 2016); "Dall’impresa-macchina all’impresa-persona. Ripensare l’azienda nell’era della complessità" (Mondadori, 2009).

Rispondi

Pulsante per tornare all'inizio