Economia

L’India adotta lo yuan come valuta di pagamento per l’importazione di petrolio russo

L’India esplora alternative al dollaro per le importazioni di energia

L’India, la nazione dell’Asia meridionale, sta adottando nuove strategie per pagare il petrolio russo, cercando alternative al dollaro statunitense in seguito alle sanzioni occidentali. Secondo quanto riportato da Reuters, le raffinerie indiane hanno iniziato a utilizzare lo yuan cinese come valuta di pagamento al posto del dollaro per alcune delle importazioni di petrolio dalla Russia.

La svolta della Indian Oil Corp

La Indian Oil Corp, il principale acquirente indiano di petrolio grezzo russo, ha recentemente assunto un ruolo di pioniere in questa transizione. Secondo fonti anonime, l’Indian Oil Corp è diventata la prima raffineria statale ad utilizzare lo yuan per pagare alcuni degli acquisti di petrolio russo il mese scorso. Inoltre, si è appreso che almeno due delle tre raffinerie private dell’India stanno seguendo l’esempio, effettuando anch’esse pagamenti in yuan per alcune importazioni russe.

Il ricorso allo yuan come alternativa valutaria

Secondo una fonte anonima del governo indiano, alcune raffinerie stanno adottando pagamenti in altre valute, come lo yuan, nel caso in cui le banche non siano disposte a condurre transazioni in dollari. Non è stato possibile determinare immediatamente l’entità degli acquisti di petrolio russo effettuati in yuan dalle raffinerie indiane. Tuttavia, è emerso che l’Indian Oil Corp ha effettuato pagamenti in renminbi per più carichi di petrolio.

L’India mantiene una posizione indipendente rispetto alle sanzioni occidentali

Mentre l’Occidente ha adottato misure restrittive contro la Russia a seguito del conflitto in Ucraina, l’India ha scelto di non prendere parte a tali restrizioni. Tuttavia, le banche e le istituzioni finanziarie indiane sono ancora caute nel regolare i pagamenti per evitare possibili conseguenze derivanti da altre misure introdotte contro la Russia. L’India non ha sostenuto le azioni contro Mosca, ma ha deciso di mantenere una posizione indipendente.

Le politiche commerciali indiane mirano a ridurre l’egemonia del dollaro

La nuova politica di commercio estero dell’India ha come obiettivo la riduzione dell’egemonia del dollaro. In particolare, sono state introdotte misure volte a fissare i prezzi dei prodotti petroliferi raffinati importati dalla Russia a 100 dollari al barile per il gasolio e 45 dollari al barile per l’olio combustibile. Queste azioni mirano a ridurre le entrate energetiche di Mosca.

L’India espande l’utilizzo di valute alternative

In risposta alle sanzioni, la Russia ha spostato le sue forniture di petrolio verso l’Asia e altre destinazioni, costringendo Mosca e i suoi clienti a cercare alternative al dollaro per i pagamenti. Secondo quanto riportato da Reuters, le raffinerie indiane stanno regolando alcuni pagamenti non in dollari per l’importazione di petrolio russo, utilizzando invece il dirham degli Emirati Arabi Uniti.

L’India aumenta le importazioni di petrolio russo

Le esportazioni di petrolio russo verso l’India hanno raggiunto un nuovo picco il mese scorso, continuando ad aumentare per il decimo mese consecutivo, secondo i dati forniti dalla società di analisi delle materie prime Kpler. L’India, che si posiziona come il terzo importatore e consumatore di petrolio al mondo, sta sfruttando l’opportunità di approvvigionarsi di petrolio russo a prezzi vantaggiosi. Le spedizioni giornaliere verso l’India sono salite a 2,2 milioni di barili al giorno a giugno, secondo Kpler.

In conclusione, l’India sta cercando alternative al dollaro per i pagamenti del petrolio russo, utilizzando lo yuan cinese e altre valute. Questa mossa è parte di una politica di commercio estero indiana che mira a ridurre l’egemonia del dollaro e a diversificare le opzioni di pagamento. Le raffinerie indiane stanno sperimentando con nuove valute per regolare gli acquisti di petrolio russo, ampliando così le loro relazioni commerciali internazionali.


Iscriviti alla Newsletter
Sottoscrivi la newsletter per non perdere i nostri aggiornamenti!

Processing

Mantieni in Vita la Nostra Missione, Sostieni la Libertà di Informazione!

Grazie per essere parte della nostra comunità e per il vostro sostegno continuo. Insieme, possiamo fare la differenza nel fornire informazioni e analisi che aiutino a comprendere meglio il mondo che ci circonda.
  • € *

Rispondi

Pulsante per tornare all'inizio